menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Robero Boscaglia

Robero Boscaglia

Esame Ternana per il Palermo: Boscaglia vuole battere la corazzata: "Occasione di riscatto"

Il tecnico rosanero crede nell'impresa: "Gli umbri sono i più forti, ma non c'è gara migliore per dimostrare che non siamo quelli visti finora". Il mercato? "Preferisco non parlarne". Ballottaggio a centrocampo fra Odjer e Broh, in attacco tridente Kanoutè-Valente-Lucca

Non uno, ma ben ventisei punti di differenza. C’è un abisso fra il Palermo, sempre più impelagato nella sua stessa mediocrità, e la corazzata Ternana, che domani sbarcherà al Renzo Barbera (calcio d'inizio alle 15) da capolista del girone centro meridionale della serie C. I tifosi iniziano a spazientirsi, ma Boscaglia crede nell’impresa dei suoi giocatori: “Non esiste occasione migliore per cercare il riscatto”. 

L’occasione per rimettersi in carreggiata. Novanta minuti in cui il Palermo potrebbe anche giocarsi tantissimo. Non tanto in termini di classifica, quanto invece in termini di onore e di umore collettivo. Centrare i tre punti domani vorrebbe dire dare un grande attestato di forza a una piazza che sembrerebbe aver perso fiducia nell’operato dei giocatori, dell’allenatore e della società. “Sono dell’idea - ha detto Boscaglia in sala stampa - che il percorso intrapreso finora non soddisfi me, così come il resto delle componenti. Tifosi compresi. Stiamo cercando di fare il massimo, ma sento tante chiacchiere inutili che a volte possono avere un effetto controproducente su alcuni giocatori, soprattutto possono andare a influire sullo stato psicofisico dei più giovani. Ho a che fare con professionisti seri, questo bisogna tenerlo bene a mente. Le problematiche non si risolvono dall’oggi al domani, ci vuole tempo”.

Ma è proprio il tempo che giornata dopo giornata sembra venir meno al Palermo. Dopo le tante occasioni mancate, sembra quasi paradossale che il club rosanero voglia proprio centrare i tre punti contro chi in campionato non ha mai perso finora. “Quello che mi sento di dire - ha risposto Boscaglia in sala stampa - è che noi dobbiamo fare una grandissima partita contro una squadra che sta dimostrando di essere la più forte. Non c’è gara migliore per dimostrare che non siamo quelli visti finora. Abbiamo la possibilità di sfatare alcuni numeri che ci hanno caratterizzato nel girone d’andata, ma dobbiamo pensare partita dopo partita. Domani giocherà la squadra che mi darà più garanzie, non ci saranno rotazioni prestabilite. Dobbiamo dimostrare di essere sul pezzo perché nonostante le tante chiacchiere, durante la settimana noi lavoriamo sodo”. 

“Mercato? Preferisco parlare di altre questioni”. Ha sviato così, le scomode, ma pertinenti domande dei giornalisti sulle scelte intraprese dalla società nel corso di questo mercato di riparazione. Il Palermo è rimasto a guardare, portando alla corte di mister Boscaglia soltanto Ciccio De Rose, nonostante le tante problematiche riscontrate. “Quando ho accettato Palermo - ha spiegato il tecnico - sapevo i programmi della società. Se qualcuno li ha dimenticati, non è un problema mio. Non bisogna volere tutto e subito, i progetti sono a lungo termine. Saraniti? E' un giocatore del Palermo, lo consideriamo un titolare. Ha fatto tutte le partite tranne una e lo dobbiamo ritrovare nelle prossime gare. Io so che doveva rimanere qui, anche perché da lui mi aspetto ancora tantissimo”.

Qui Palermo

In un solo colpo Boscaglia recupera Accardi, Marconi e Almici in difesa. ma soltanto il calciatore palermitano dovrebbe giocare dal primo minuto. Almici non figurerà neanche fra i convocati.  Ballottaggio a centrocampo fra Odjer e Broh, con l’ex Trapani in leggero vantaggio. confermato Luperini in versione mezzala sinistra. Pochi dubbi in attacco dove Boscaglia dovrebbe insistere ancora una volta col tridente composto da Kanoutè, Valente e Lucca unica punta. 

Qui Ternana

Che dire della Ternana allenata da Lucarelli. Una macchina semplicemente perfetta che ha dominato il girone d’andata. I cinquanta gol segnati e le zero sconfitte, sono un chiaro e inequivocabile biglietto da visita. Partipilo, Falletti e Furlan alle spalle dell’unica punta Vantaggiato. 

Le probabili formazioni di Palermo-Ternana

PALERMO (4-3-3): Pelagotti; Accardi, Somma, Palazzi, Crivello; Odjer, De Rose, Luperini; Kanoute, Lucca, Valente

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Suagher, Salzano; Palumbo, Proietti; Partipilo, Falletti, Furlan; Vantaggiato 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento