Domenica, 25 Luglio 2021
Sport

Palermo, convenzione per lo stadio scaduta da 10 anni

La richiesta di rinnovo non convince alcuni esponenti politici in Consiglio. Si è così innescato un braccio di ferro tra il Palermo, che gestisce il Barbera, e il Comune, che è il proprietario

Secondo la commissione consiliare Bilancio e Patrimonio, il canone annuo del Palermo calcio per lo stadio "Renzo Barbera" (300 mila euro) non sarebbe stato versato da oltre dieci anni. E la richiesta di rinnovo - come si legge sul Giornale di Sicilia - non convince alcuni esponenti politici in Consiglio comunale. Si è così innescato un braccio di ferro tra il Palermo, che gestisce il Barbera, e il Comune, che è il proprietario. La richiesta di revisione dell’atto, arrivata in Seconda commissione, agita le acque in Consiglio.

Sulla questione della convenzione intervengono i consiglieri Sabrina Figuccia, Marcello Susinno e Claudio Volante, che hanno evidenziato come la commissione si sia espressa favorevolmente all'unanimità. I consiglieri sottolineano "l'incomprensibile ritardo nei rapporti con i terzi ed è inammissibile che si possa stare 4 anni con un rapporto in essere non regolamentato da una scrittura regolarmente valida ed efficace". "Occorre intervenire tempestivamente - aggiungono - regolando i rapporti e il contratto predisposto dall'amministrazione appare idoneo alla regolamentazione e alla salvaguardia dei diritti di entrambe le parti".

"Da un'attenta lettura della convenzione relativamente alla concessione stadio Barbera - proseguono Sabrina Figuccia, Marcello Susinno e Claudio Volante - appaiono superate le osservazioni del consigliere Tantillo, in quanto è stato curato anche l'aspetto dei sopralluoghi di natura tecnica da eseguire congiuntamente per concordare le modalità di intervento e determinarne i costi. Con riferimento all'aspetto della riserva dei posti in tribuna, non si può negare che alcune convenzioni stipulate in altri comuni abbiano previsto questa possibilità e proprio in tal senso ci faremo promotori in aula di un emendamento che consenta di prevedere specifiche riserve destinate ad esigenze di carattere sociale e non certo legate ad inutili e anacronistici privilegi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palermo, convenzione per lo stadio scaduta da 10 anni

PalermoToday è in caricamento