Un fantasista tascabile per il Palermo, atterra Coronado: "Voglio la Serie A"

L'ex Trapani - che ricorda vagamente per statura e movenze un certo Fabrizio Miccoli - è arrivato a Punta Raisi: "Ho scelto Palermo perché è un grandissimo club conosciuto in tutto il mondo"

Coronado appena arrivato a Punta Raisi - foto PalermoToday

Il Palermo è... in-Coronado. È atterrato questa mattina intorno alle 9.30 il neo acquisto italo-brasiliano Igor Coronado, 25 anni. Dopo Simplicio, Amauri, Rubinho, Joao Pedro, Emerson  Palmieri e Bruno Henrique, l'ex Trapani è il settimo carioca dell'era Zamparini. Dopo avere sfiorato la massima serie con i granata Coronado vuole salire sul treno che lo aiuti raggiungere la serie A. "Ho accettato Palermo - ha detto Coronado ai giornalisti presenti all'aeroporto - con la consapevolezza e la determinazione di provare nuovamente a lottare per la massima serie dopo averla soltanto sfiorata con il Trapani. Questo è sicuramente un mio obiettivo personale".

Con il club granata il trequartista 25enne è riuscito a collezionare 18 reti in 71 partite, attirando su di sé l'attenzione di club di A e B. Ad avere la meglio è stato proprio il Palermo, aggiudicandosi così quel talentino che ricorda vagamente per statura e personalità in campo un certo Fabrizio Miccoli. "Ho scelto Palermo perché penso che sia un grandissimo club conosciuto in tutto il mondo. Sono arrivato molto motivato e non vedo l'ora di cominciare questa nuova avventura. Non mi interessano le vicende societarie. Non ho ancora sentito il presidente Zamparini ma sono sicuro che lo sentirò presto. Il compito del giocatore comunque - spiega Coronado - è quello di scendere in campo e giocare nel miglior modo possibile".

Da Trapani a Palermo: Coronado e la Sicilia una storia d'amore. "Qui in Sicilia mi sono trovato davvero benissimo in questi due anni in cui ho giocato a Trapani. A dire il vero - confessa - conosco Palermo come città e sono sicuro che starò altrettanto bene anche qui".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

  • Paura Coronavirus a Partinico, studentessa arrivata da Shanghai: "Trattata come una minaccia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento