Nodo Barbera, ecco la soluzione vintage: Comune sponsor sulle maglie del Palermo?

Continua a tenere banco la questione relativa alla concessione dello stadio. Ancora 10 giorni e poi il Palermo dovrà sapere con certezza dove giocherà il prossimo anno. Intanto la strada tracciata dal Consiglio comunale pare ormai ben definita

Palermo 1988-89: lo sponsor sulle maglie è il Comune

Il tempo stringe. Continua a tenere banco la questione relativa alla concessione dello stadio. Dieci lunghissimi giorni e poi il Palermo dovrà sapere con certezza dove giocherà il prossimo anno. Sia il Comune che il club rosanero intanto si auspicano di mettere il prima possibile un punto su questa estenuante vicenda. 

C’è una data da segnare in rosso sul calendario del Palermo. Quella di venerdì 17 luglio. Una giornata importante, difficilmente però decisiva. Il club rosanero nei giorni scorsi ha ricevuto una convocazione “virtuale” per la conferenza in cui ciascun capogruppo potrà presentare eventuali emendamenti, quindi atti ufficiali con i quali potrebbero chiedere di modificare la famosa delibera che obbligherebbe il Palermo a pagare un canone spropositato considerati gli introiti della neo società rosanero. Se entro il 25 luglio non si dovesse trovare a una soluzione a quel punto spetterà al sindaco Orlando prendere in mano le redini della situazione.

Intanto la strada tracciata dal Consiglio comunale pare ormai ben definita: rimodulare la richiesta iniziale attraverso la sponsorizzazione del Comune sulle maglie del club rosanero. E non sarebbe neanche la prima volta. Negli ultimi 34 anni - quelli post primo fallimento - il logo del Comune (o di un ente pubblico) è goià apparso sulle maglie della prima squadra di calcio cittadina. Nel 1987 (dopo la rifondazione) Il Comune – anche allora era sindaco Leoluca Orlando – fu sponsor della squadra. Poi nel 1994 con l’ex Provincia fino ad arrivare persino a una denominazione che tutti sicuramente ricorderanno: Unione Sportiva città di Palermo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma il nuovo Palermo, che ha sempre cercato di differenziarsi dal vecchio corso, opterebbe volentieri per una soluzione ben più diversa. La sensazione è che dalle parti di viale del Fante siano decisamente più propensi nel discutere di eventuali attività promozionali che si potrebbe realizzare in favore della città. Ma non alla sponsorizzazione sulle maglie, un’idea discordante con gli "ideali" di Mirri e Sagramola. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento