rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Calcio

Il Palermo domina ma non concretizza: la Virtus Francavilla vince 2-1 e il terzo posto si allontana

I padroni di casa sfruttano le loro opportunità segnando su rigore con Maiorino nel primo tempo e con Patierno nella ripresa: inutile il quindicesimo gol di Brunori

Finisce con una sconfitta e tanti rimpianti il pomeriggio del Palermo che a Francavilla fa la partita ma finisce con il perdere di misura per 2-1. I rosanero hanno creato una moltitudine di palle gol non riuscendo a concretizzarle anche per via della grande performance del portiere biancazzurro Nobile, pagando a caro prezzo le poche iniziative concesse agli avversari, passati in vantaggio nel primo tempo su rigore e andati sul 2-0. Inutile il quindicesimo gol di Brunori Un risultato pesante che porta il Palermo a perdere ulteriore contatto con il terzo posto, occupato proprio dalla Virtus, ora distante otto punti ma con una partita in più.

Com’era prevedibile è il Palermo a fare la partita a fronte di un avversario che attende e riparte senza troppi fronzoli. Fronzoli che in effetti non hanno nemmeno i rosanero (oggi in tenuta camouflage) cui a mancare non è certo il piglio ma il sangue freddo. Manca in attacco dove prima Floriano e poi Brunori da posizione favorevole finiscono con l’esaltare i riflessi dell’estremo biancazzurro Nobile; manca soprattutto nell’episodio che ha portato al gol i padroni di casa, sino ad allora ben contenuti, al 23’. Sulla giocata in area di Mastropietro Giron tra stare alla corda e rischiare la chiusura sceglie la seconda opzione, mettendo l’arbitro nelle condizioni di fischiare sul contatto.

Nella reazione subitanea del Palermo si vede che c’è la voglia di recuperare la partita a fronte di un avversario ben organizzato e galvanizzato dal vantaggio i cui assalti in avanti sono due tiri spettacolari nell’intento ma nel complesso velleitari di Maiorino e Patierno. Gli assalti rosanero non sono però suffragati dalla stoccata vincente. Vale nel finale, vissuto fisiologicamente il calando del primo tempo, nel quale Valente al 36’ da pochi passi non approfitta dell’unica piccola sbavatura di Nobile in uscita, calciandogli addosso, vale soprattutto in una ripresa nella quale la squadra di Baldini è partita a spron battuto. Brunori in particolare parte con lo spirito di un uomo in missione alla ricerca di un pari che sarebbe anche giusto: sia sul suo caparbio spunto al 52’ che su un successivo tentativo in girata su corner, trova solo i guantoni del reattivo Nobile.

La Virtus Francavilla, graziata dal Palermo e benedetta dal suo portiere, finisce con l’imporre ai rosanero un dazio pesante e ingiusto per quello che ha detto la partita, coerentemente alla Dura legge del gol cantata dagli 883 più di due lustri fa. Nell’occasione Patierno è bravo a liberarsi al limite dell’area e a calciare di prima: meno bravo invece è il reparto difensivo rosanero, compreso Pelagotti, battuto da un tiro sì fulmineo ma sul suo palo. A quel punto resta solo la riffa dei cambi: Baldini cerca freschezza e qualità con gli ingressi di Buttaro, Dall’Oglio e Silipo, cui seguirà quello di Felici; Taurino di aumentare la consistenza della squadra con Tchetchoua al posto di Maiorino.

Più che i cambi però a spingere il Palermo in avanti è la disperazione per un risultato pesante ed eccessivamente punitivo. Al 73’ i rosanero riescono a riaprire la partita con il quindicesimo gol di Brunori, che riesce a battere l’inscalfibile Nobile dal dischetto, sul penalty guadagnato da Buttaro. Il forcing finale dei rosanero sotto il diluvio torrenziale sceso sulla Novarredo Arena è generoso ma i biancazzurri hanno definitivamente alzato le barricate. La Virtus sorride per un successo pesante ottenuto grazie al cinismo e al pragmatismo: il Palermo piange assieme al cielo pugliese per l’occasione persa dopo una partita a tratti persino dominata, dove al di là dei meriti di Nobile, è mancata la precisione.

Il tabellino

Virtus Francavilla (3-5-2): Nobile, Delvino, Idda, Miceli; Pierno, Mastropietro (79’ Carella), Toscano, Franco (46’ Prezioso), Ingrosso; Patierno (79’ Ventola), Maiorino (63’ Tchetchoua). All. Taurino

Palermo (4-2-3-1): Pelagotti 5; Accardi 6 (60’ Buttaro 6), Lancini 6, Perrotta 5,5, Giron 5; De Rose 6, Damiani 5,5 (60’ Dall’Oglio 5,5); Valente 5,5 (74’ Felici 5,5), Luperini 6, Floriano 5,5 (60’ Silipo 5,5); Brunori 6. All.Baldini 6

Arbitro: Luciani (Roma 1)

Reti: 24’ Maiorino, 57’ Patierno, 73’ Brunori (rig.)

Ammoniti: 27’ Franco, 72’ Idda, 81’ Nobile, 92’ Taurino

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palermo domina ma non concretizza: la Virtus Francavilla vince 2-1 e il terzo posto si allontana

PalermoToday è in caricamento