Sport

Atalanta-Palermo, le probabili formazioni: Morganella chiede spazio

Ballardini vola a Bergamo con una squadra di giovanissimi. Mancheranno Struna e Vazquez (squalificati) e i tre fuori rosa (Maresca, Rigoni e Daprelà). Lo svizzero si gioca un posto con Rispoli, mentre Trajkovski insidia Quaison

Fermi tutti, si torna in campo. Dopo la doppia figuraccia in salsa piemontese con Juventus e Alessandria, Ballardini raccoglie i cocci e ricompone il Palermo che vola a Bergamo. Partita delicata contro uno degli avversari peggiori per i rosanero. L'Atalanta di Reja vola verso la zona Europa, Sorrentino e compagni vivono invece il periodo peggiore della stagione. La mossa di Zamparini (tre giocatori fuori rosa) rischia di incendiare l'ambiente, e un'altra sconfitta potrebbe far saltare l'equilibrio.

"Per quanto riguarda i provvedimenti presi, sappiamo che la situazione era chiara già da tempo, in alcuni c'era del malcontento ancor prima che arrivassi io - spiega Ballardini in conferenza stampa -. Ma a mio parere non esiste un giocatore che gioca contro i propri compagni e contro il proprio allenatore. Non esiste. Però voglio ragazzi che vadano in campo sereni, contenti e motivati nel giocare con il Palermo, mi sembra una scelta normalissima, privilegiamo i giocatori liberi, quelli che hanno voglia di correre e di giocare".

Ballardini sembra già a rischio dopo appena tre partite, dopo Bergamo c'è la partita col Frosinone al Barbera. Evitare passi falsi, dunque, è d'obbligo anche perché la classifica, là dietro, si è accorciata di parecchio. "A Roma contro la Lazio - continuna il tecnico - il Palermo ha fatto una grande partita e contro la Juventus, fino al 43' del secondo tempo, eravamo sull'1-0 per loro e se Trajkovski faceva gol pareggiavamo contro la squadra che probabilmente è quella che fisicamente sta meglio nel nostro campionato. Gli allenamenti e le partite giocate, a parte quella disputata molto male contro l'Alessandria - aggiunge Ballardini - confermano che la squadra c'è che ha voglia di giocare".

Domenica la gara in casa dell'Atalanta, la squadra di Reja è reduce dalla vittoria in casa della Roma e una classifica invidiabile. "E' una delle rivelazioni del campionato - conclude Ballardini - perchè i punti che ha conquistato sono arrivati con prestazioni di grande rilievo, giocano bene, hanno un'identita' di gioco molto chiara, due attaccanti esterni piccoletti che sono straordinari, i centrocampisti sono ben assortiti tra forza e qualità, la difesa è esperta, hanno assemblato una bella squadra".

Ma a Bergano non ci sarà Vazquez, squalificato anche in campionato, e la sensazione è che sarà ancora più dura. Ballardini si affida a Sorrentino, Gonzalez, Jajalo e Gilardino, l'attuale spina dorsale: probabilmente i quattro saranno gli unici giocatori over 27 in campo. Il resto della squadra? Un manipolo di giovani alle prime esperienze in A (o quasi). Sì, servirà un'impresa. O qualcosa di simile.

QUI ATALANTA. Pinilla salterà la classica sfida da ex, in avanti Reja si affida a Denis, supportato da Gomez e Moralez. Grassi e Stendardo appiedati dal giudice sportivo, dovrebbe recuperare l'altro ex, Migliaccio, ma per la panchina.

QUI PALERMO. Senza Struna e Vazquez, e con Maresca, Rigoni e Daprelà fuori rosa, per Ballardini ci sono poche scelte da fare. Due i ballottaggi: Morganella o Rispoli nel ruolo di terzino destro, Trajkovski o Quaison accanto a Gilardino. Brugman confermato nonostante l'opaca prestazione con la Juventus.

ATALANTA (4-3-3): Sportiello; Masiello, Toloi, Paletta, Brivio; Kurtic, De Roon, Cigarini; Gomez, Denis, Moralez. Allenatore: Reja.

PALERMO (4-3-2-1): Sorrentino; Morganella, Goldaniga, Gonzalez, Lazaar; Hiljemark, Jajalo, Chochev; Brugman, Trajkovski; Gilardino. Allenatore: Ballardini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atalanta-Palermo, le probabili formazioni: Morganella chiede spazio

PalermoToday è in caricamento