rotate-mobile
Costume e Società Blufi

I 100 anni di nonna Fina tra Blufi e la Toscana, a festeggiarla i sindaci delle due città del cuore

Nata nel paese del Palermitano quando era ancora una frazione di Petralia Soprana, si è trasferita a Castelfranco di sotto in provincia di Pisa negli anni '80

Festa grande a Blufi, ma festa grande anche a Castelfranco di sotto in provincia di Pisa per i 100 anni di Fina Lio. Per l'occasione il sindaco della cittadina del Palermitano è volato in Toscana e, insieme al primo cittadino del comune dove risiede la centenaria di origini siciliane, ha festeggiato il traguardo. 

Nata a Blufi quando era una semplice frazione di Petralia Soprana nel 1923, Agostina (che tutti chiamano da sempre Fina) è emigrata in Svizzera insieme al marito originario del Nisseno e ai figli. Dopo qualche anno lì a lavorare in una fabbrica, intorno agli anni '80 si è definitivamente trasferita in Toscana dove è poi rimasta casalinga. "Una donna instancabile e attaccata alla famiglia - commenta Calogero Puleo, sindaco di Blufi che è anche il nipote -. Mia nonna è stata pure un'ottima vicina di casa per tutti quelli che abitano e hanno abitato nella palazzina dove ancora oggi risiede". 

Quattro figli, sette nipoti e nove pronipoti, nonna Fina festeggia un secolo insieme alla sua numerosa famiglia e ai sindaci delle sue due città del cuore. "Con me anche il sindaco di Castelfranco di sotto Gabriele Toti - racconta ancora Puleo - ed è stata una scoperta. Un compleanno insolito e pieno di coincidenze, probabilmente l'unico festeggiato con due fasce tricolori. Spero che con il paese dove oggi vive mia nonna e Blufi possa crearsi un gemellaggio. Anche se distanti, rimarremo per sempre legati da questo evento e dal valore dei nostri colori". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 100 anni di nonna Fina tra Blufi e la Toscana, a festeggiarla i sindaci delle due città del cuore

PalermoToday è in caricamento