Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica Calatafimi

Animali "sfrattati" da Villa d'Orleans, La Colla e Chinnici: "Il Comune promuova nuovi spazi per ospitarli"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Dopo circa 70 anni, è inconcepibile togliere all’intera città un patrimonio come il parco ornitologico di Villa d’Orleans“. A dirlo sono il consigliere comunale del Pd Luisa La Colla e il vice presidente della III circoscrizione, Dario Chinnici, in merito allo sgombero degli uccelli dal parco ornitologico. 

“Ancora una volta - continuano - ne esce sconfitta la città dove emigrano i giovani e oggi 'migrano' anche gli uccelli 'infastiditi' da scelte molto discutibili della politica. Una terra in cui andrebbero valorizzati i propri tesori e patrimoni piuttosto che vederli smantellati. Un’oasi per mamme e bambini, un importante spazio pedagogico riconosciuto in Europa come centro d’eccellenza per la cura e riproduzione di particolari specie di volatili, ma che oggi diventerà un triste ricordo per tanti”.  

“Il Comune di Palermo si faccia promotore – concludono Chinnici e La Colla - di fornire nuovi spazi agli ex gestori, quali ad esempio Villa Niscemi. Ma anche Villa Giulia e Giardino Inglese sarebbero ideali per ospitare i volatili e mantenere più vive le nostre ville storiche”.  


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali "sfrattati" da Villa d'Orleans, La Colla e Chinnici: "Il Comune promuova nuovi spazi per ospitarli"

PalermoToday è in caricamento