rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cultura Tribunali-Castellammare

Una targa in braille a Santa Maria dello Spasimo per una cultura inclusiva e accessibile a tutti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Una targa tattile in braille per illustrare i monumenti e i siti di interesse per turismo e cultura accessibili a tutti. Martedì 3 maggio alle ore 11 presso Santa Maria dello Spasimo, nel quartiere Kalsa, sarà inaugurata la targa in braille (e contemporaneamente in nero in lingua italiana e inglese) su iniziativa del Rotaract Palermo nord realizzata dalla stamperia regionale Braille con la collaborazione della sezione territoriale dell’Unione italiana Ciechi e ipovedenti di Palermo. Un’installazione dal valore pratico ma anche fortemente simbolico, in linea con la campagna di sensibilizzazione, portata avanti in questi anni, dall’UICI, per rendere fruibile e accessibile a tutti, i siti della cultura.

“Questa targa che sarà apposta all’ingresso del complesso ecclesiastico, ad altezza uomo, ricorda a tutti che nel mondo esistono anche i non vedenti – dichiara il presidente dell’UICI Palermo, Tommaso Di Gesaro -. Ha un significato morale, culturale e sociale e afferma il valore dell’inclusione. Si tratta di una struttura visitata da numerosi cittadini e turisti. Sarebbe bello riuscire ad avere questi pannelli tattili, accompagnati da piante o planimetrie a rilievo, anche in altri siti culturali, per riuscire a dare un’idea alla persona non vedente di ciò che sta visitando”. Saranno presenti all’inaugurazione Renzo Minicleri presidente regionale dell’UICI e presidente della stamperia regionale braille a Catania, il presidente dell’Uici Palermo, Tommaso Di Gesaro e Lorenzo di Giovanna, presidente di Rotaract Palermo nord.

“L’installazione di questa targa unisce l’aspetto culturale a quello solidaristico – dice Lorenzo Di Giovanna - I non vedenti devono essere in grado di partecipare attivamente al mondo della cultura. Questi pannelli informativi riescono a far immaginare e comprendere al non vedente o all’ipovedente dove si trovano e questa è vera integrazione culturale e sociale. Non a caso il motto del Rotaract Palermo Nord è “Una città da sfiorare con il palmo di una mano”. Tutti devono poter essere inclusi nel panorama monumentale e artistico e fruire della bellezza della città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una targa in braille a Santa Maria dello Spasimo per una cultura inclusiva e accessibile a tutti

PalermoToday è in caricamento