Cronaca

In Sicilia al via i vaccini nelle farmacie, si parte il 15 luglio

Lo ha confermato il presidente della Regione Nello Musumeci, intervenendo a Tagadà su La 7. Firmata la convenzione con Federfarma Sicilia e Assofarm. Per ogni dose somministrata le farmacie saranno pagate 12 euro

Dal 15 luglio, in Sicilia, anche le farmacie cominceranno a fare vaccini. Ad annunciare la firma della convezione con Federfarma Sicilia e Assofarm, avvenuta qualche giorno fa, è stato il presidente della Regione Nello Musumeci, intervenuto a Tagatà, su La 7. 

Le somministrazioni avverrano in un’area dedicata, distinta da tutti gli ambienti fruibili al pubblico, con sufficiente ricambio d’aria e con superficie facilmente sanificabile. Le farmacie che non posseggono questi requisiti potranno effettuare le vaccinazioni negli orari o nei giorni di chiusura. Verranno inoculati tutti i vaccini anti Covid disponibili. Le dosi, a disposizione della farmacia, dovranno essere conservate in frigoriferi destinati esclusivamente alla conservazione di prodotti farmaceutici con monitoraggio costante delle temperature.

Le farmacie saranno pagate 12 euro per ogni vaccino fatto, di cui 6 euro per l’atto in sé e 6 euro per le attività connesse a quella vaccinale. Sarà l’Asp a provvedere al pagamento degli oneri previsti, in favore di ciascuna farmacia convenzionata, a seguito di emissione da parte della stessa di regolare fattura.

Scarica la convenzione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Sicilia al via i vaccini nelle farmacie, si parte il 15 luglio

PalermoToday è in caricamento