La Maddalena, la Lega italiana per la lotta contro i tumori inaugura sportello

La collaborazione tra le due realtà nasce per potenziare la rete territoriale della prevenzione creando una sinergia tra un'importante realtà dell'associazionismo e del volontariato e uno dei maggiori poli oncologici italiani

Inaugurata la nuova sede regionale della Lega italiana per la lotta contro i tumori Sicilia all'interno del Dipartimento oncologico de La Maddalena. Lo sportello è da pochi giorni operativo in una delle stanze dell'ospedale, dove è ospitata la sede amministrativa del coordinamento regionale e della sezione provinciale. Per l'occasione, il presidente nazionale della Lilt Francesco Schittulli ha fatto visita nei giorni scorsi alla struttura sanitaria, insieme a tutti i delegati delle sezioni provinciali siciliane. La collaborazione tra le due realtà nasce per potenziare la rete territoriale della prevenzione contro i tumori, creando, di fatto, una sinergia tra un'importante realtà dell'associazionismo e del volontariato e uno dei maggiori poli oncologici italiani.

“Mancava una vera e propria sede regionale - ha dichiarato Schittulli - della nostra associazione e siamo lieti che sia stata inaugurata proprio in questo ospedale. Parliamo di una struttura sanitaria dotata di professionisti preparati e mezzi tecnologici avanzati che consentono di scoprire i tumori in qualsiasi parte del corpo, anche di dimensioni millimetriche, cosa che permette di intervenire in tempo e anche, in molti casi, di guarire dalla malattia. Questo è molto importante quando ci sono 3 milioni e 700 mila italiani che hanno vissuto un'esperienza di cancro e a cui dobbiamo garantire una qualità di vita degna, anche attraverso un sistema di riabilitazione, non solo fisica, ma sociale e occupazionale”.

La Lega italiana per la lotta contro i tumori è un ente pubblico su base associativa che opera sotto l'Alto patronato della Presidenza della Repubblica, sotto la vigilanza del Ministero della Sanità e si articola in unioni regionali delle sezioni provinciali. Opera senza fini di lucro e ha come compito istituzionale primario la prevenzione oncologica. L'impegno della Lilt nella lotta contro i tumori si articola principalmente su tre fronti: la prevenzione primaria, ovvero stili e abitudini di vita; quella secondaria legata alla diffusione della diagnosi precoce, e, infine, l'attenzione verso il paziente, la sua famiglia, la riabilitazione e il reinserimento sociale.

"È stato per me un onore - ha affermato il presidente de La Maddalena Guido Filosto - ricevere il presidente nazionale della Lilt, una realtà importante per chi come noi è impegnato tutti i giorni per curare chi soffre di questa malattia. Il nostro ospedale, anche dopo la recente inaugurazione del nuovo hospice, diventa sempre di più a misura del paziente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento