menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

"Si sblocchi la cassa integrazione", sit in degli operai ex Fiat in via Cavour

L'iniziativa è stata organizzata da Fim, Fiom e Uilm. Il 31 marzo è scaduta la cig, ma il ministero del Lavoro non ha ancora emanato il decreto che consente di rifinanziare la misura

Circa 200 ex tute blu dell'ex stabilimento Fiat di Termini Imerese stanno manifestando in via Cavour, davanti alla sede della Prefettura, per protestare contro il mancato rinnovo della cassa integrazione per circa 650 ex operai di Fca, da due mesi senza paracadute sociale. L'iniziativa è stata organizzata da Fim, Fiom e Uilm, che chiedono di parlare con il prefetto Antonella De Miro. Le segreterie nazionali hanno ottenuto invece un incontro con il ministero per il prossimo 9 giugno.

Il 31 marzo è scaduta la cig, ma il ministero del Lavoro non ha ancora emanato il decreto, secondo quanto riferiscono i sindacati, che consente di rifinanziare la misura. “Non riusciamo a capire il perché di questo atteggiamento del ministero del Lavoro per giunta dopo tutte le verifiche degli ispettori che hanno osservato l’avvio del piano secondo gli impegni assunti da Blutec – spiegano Ludovico Guercio segretario Fim Cisl Palermo Trapani e Giovanni Scavuzzo segretario e Rsu Fim Cisl Blutec – . L’azienda infatti sta rispettando la tempistica, ha avviato a lavoro i primi cinquanta dipendenti per il settore della progettazione, il 6 giugno faranno ingresso altri venti per lo stesso settore e a luglio inizierà a partire anche l’allestimento. Il ministero intanto non firma il decreto sulla cig e gli operai sono senza reddito già dal mese di aprile”.

Guercio e Scavuzzo concludono “anche per l’indotto attendiamo risposte, bisogna innanzitutto dare garanzie di un futuro occupazionale, la Regione deve impegnarsi per portare nell’area industriale nuovi progetti che possano dar speranza e garantire loro anche gli ammortizzatori”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento