Operazione contro la pesca abusiva tra Cefalù e Termini, sequestrati 100 chili di "neonata"

I militari hanno multato due diportisti che dovranno pagare complessivamente 13 mila euro di multa. Sotto sequestro anche polipi, seppie e saraghi privi di tracciabilità

Parte del pesce sotto sequestro

Cento chili di novellame di sarda, per un valore di 2.500 euro, sono stati sequestrati dalla guardia costiera tra Termini Imerese, Cefalù, Campofelice di Roccella e Finale di Pollina. I militari hanno eseguito una serie di controlli contro la pesca abusiva e hanno multato due diportisti che dovranno pagare 13 mila euro di multa (complessivamente).  

Il prodotto, analizzato dall’Asl di Termini Imerese, è stato devoluto in beneficienza a due istituti delle Suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes. Presso il porto di Cefalù sono invece stati sequestrati polipi, seppie e saraghi perchè privi di tracciabilità. E' scattata anche una multa da 1.500 euro. Sequestrata una rete da pesca irregolare.

Negli scorsi giorni personale militare dell’Ufficio circondariale di Terrasini, nel corso di attività sul controllo della filiera del pescato nei ristoranti, hanno elevato sanzione amministrative da 1.500 euro con relativo sequestro di prodotti ittici per un totale di 166 chili per mancata tracciabilità. “Altresì - si legge in una nota - altra sanzione da 4.000 euro con relativo sequestro di prodotti ittici non adatti al consumo alimentare umano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento