Cronaca Partinico

Rifiuti pericolosi nel torrente “Puddastri”, sequestrata discarica abusiva a Partinico 

Oltre mille metri quadrati pieni di eternit, pneumatici e pannelli per uso edile, in parte finiti in acqua. Non si conoscono ancora i proprietari dell'area né la provenienza dei rifiuti

Eternit, carcasse di autovetture, pneumatici usati, tritato di gomma e pannelli di guaina per uso edile, nonchè sfabbricidi vari sono finiti, in parte, nel torrente “Puddastri”. Rifiuti pericolosi provenienti da una discarica abusiva scoperta e sequestrata in contrada Parrini a Partinico, collocata esattamente sotto il viadotto autostradale A29 denominato “Puddastri”, al Km 30 + 600.

L'operazione, condotta dal commissariato di polizia di Partinico, unitamente al personale della Guardia Costiera di Terrasini, ha portato anche al prelievo di tre campioni d’ acqua, inviati all’Arpa di Palermo per le opportune verifiche strumentali.

Data l’urgenza ed il pericolo incombente di inquinamento ambientale, le aree interessate, di libero accesso, sono state sequetrate: circa 1125 metri quadrati in totale. Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire ai proprietari del sito e a quelli dei rifiuti trovati nell'area.

Solo lo scorso 30 settembre, sempre a Partinico, è stata scoperta e sequestrata un'altra discarica piena di rifiuti pericolosi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti pericolosi nel torrente “Puddastri”, sequestrata discarica abusiva a Partinico 

PalermoToday è in caricamento