Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Calatafimi / Corso Pietro Pisani

“Presenza di amianto nel terreno”, sequestrato il Parco Cassarà

La decisione che è stata presa dopo le analisi dell'area all'interno del Parco aperto appena due anni fa. Ipotizzati i reati di discarica e smaltimento illecito di rifiuti pericolosi. I vigili hanno invitato le persone a uscire: poi saranno apposti i sigilli

I sigilli al Parco Cassarà - Foto Pina Meli

“Accertata presenza di fibre di amianto". Per questo motivo la Procura ha disposto il sequestro del Parco Cassarà. Una decisione che è stata presa dopo le analisi sul terreno del Parco - che si trova tra corso Pisani e via Basile - aperto appena due anni fa. Intorno alle 14 i vigili hanno invitato le persone a uscire dal parco. Poi tra oggi e domani andranno ad apporre i sigilli: si aspetta solo l'ordine del Tribunale.

L'ipotesi è che l'intervento di livellamento dell'area verde possa essere stata eseguita con materiali di risulta contenenti amianto. I reati ipotizzati sarebbero di discarica e smaltimento illecito di rifiuti pericolosi. L’indagine, coordinata dal Procuratore aggiunto Dino Petralia, è contro ignoti. La Procura ha nominato l'assessore comunale Agata Bazzi custode giudiziario.

LEGGI ANCHE: IL COMUNE AVVIA UN'INDAGINE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Presenza di amianto nel terreno”, sequestrato il Parco Cassarà

PalermoToday è in caricamento