Cronaca

Blocco dei tir, provincia paralizzata Partenza delle navi a rischio

Sono dirette a Napoli e Genova, ma non è ancora detto se salperanno a causa del presidio davanti al porto. In mattinata occupata la stazione di Santa Flavia e la Palermo-Sciacca. Rallentamenti in via Oreto

Il blocco dei tir

Ieri hanno bloccato il porto e l’ingresso dell’autostrada. Oggi la protesta dei tir si è spostata sulla statale Palermo-Sciacca.

ORE 17,30
Disagi per i passeggeri delle navi, una della Snav, l'altra della Grimaldi, dirette rispettivamente a Napoli e Genova, che ieri sera sono rimaste attraccate al porto di Palermo a causa della protesta degli autotrasportatori e in serata non si escludono ulteriori disagi. Dalla Capitaneria di porto fanno sapere che ancora non è certo se le navi che collegano Palermo a Genova e Napoli salperanno o meno. Intanto, davanti all'ingresso del porto continua il presidio del movimento Forza D'Urto, che andrà avanti fino a venerdì prossimo.

ORE 15,00
Un gruppo di autotrasportatori insieme con altri pescatori, che a sorpresa si sono uniti alla protesta, ha occupato il passaggio a livello della stazione di Santa Flavia, vicino a Bagheria. Alla manifestazione hanno aderito non solo gli autotrasportatori dell'Aiaf che da ieri presidiano mezza Sicilia contro il caro benzina ma anche gli agricoltori del "Movimento dei forconi" e i pescatori di Porticello. Trenitalia, come fa sapere in una nota, ha attivato un servizo sostitutivo con bus. Alcuni pescatori hanno denunciato di avere rischiato di essere travolti dal treno che "si è fermato solo all'ultimo istante". Cancellati 30 treni.

ORE 13,50
Abbandonato il presidio a San Cipirello, i manifestanti stanno bloccando ora la statale all'altezza di Altofonte facendo passare una decina di auto ogni quarto d'ora. "Se nessuno ci ascolta - dice uno di loro - vorrà dire che attireremo l'attenzione con azioni più eclatanti".

ORE 10,00
A causa dello sciopero dei Tir, è stato interrotto il traffico automobilistico da stamattina all'altezza di San Cipirello per un presidio organizzato del Movimento “Forza d'urto” per il blocco dei trasporti organizzato fino a venerdì prossimo. Quaranta mezzi pesanti hanno organizzato il blocco. Il traffico viene deviato sull'autostrada. Nella zona vi sono pattuglie della polizia stradale, dei carabinieri e della guardia di finanza. Disagi anche in città: alla rotonda di via Oreto è stato organizzato un corteo che sta rallentando la circolazione.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blocco dei tir, provincia paralizzata Partenza delle navi a rischio

PalermoToday è in caricamento