Cronaca Piazza Porta Montalto

Ospedale dei bambini, c'è l'impegno per un reparto dedicato alle malattie metaboliche

In un tweet Giovanni Migliore, direttore generale dell'Arnas Civico da cui dipende l'ospedale dei Bambini, garantisce l'impegno a trovare una soluzione alla carenza di spazi ad hoc per i bimbi affetti da malattie metaboliche rare. Una risposta a Giulia di Vita del M5S

posto letto al Di Cristina

“E’ vero, da dieci anni non si riesce a dare una risposta, la mia scommessa è di assicurarla nei prossimi dieci mesi”. L’impegno di Giovanni Migliore, direttore generale dell’Arnas Civico da cui dipende l’ospedale dei Bambini di Palermo, arriva via tweet. Una risposta alle domanda della deputata alla Camera del M5S Gilulia di Vita sulla mancanza di un reparto ad hoc per i bambini affetti da malattie metaboliche rare.

“Mi sembra il minimo da parte degli amministratori  - commenta Giulia Di Vita, che nei giorni scorsi con il collega Riccardo Nuti, ha visitato l’ospedale  - assicurare le condizioni base per permettere alle famiglie di poter prendersi cura dei propri figli nel modo più adeguato e dignitoso possibile. Nessuno chiede la luna, solo il minimo indispensabile”.

L'esponente del Movimento cinque stelle si è fatta portavoce del disagio manifestato dai genitori dei bambini colpiti da queste patologie e alle prese, oltre che con i continui ricoveri, con i disagi legati alle carenze strutturali del nosocomio cittadino. Un appello lanciato anche tramite Palermo Today da Rosalinda La Barbera, mamma di una bimba ricoverata al Di Cristina. "I nostri sono bimbi gravemente malati - ha raccontato - passano la loro vita tra le terapie somministrate a casa e i ricoveri in ospedale. Abbiamo il diritto e il dovere di farli stare in un ambiente consono, di non esporli a ulteriori pericoli. Non chiediamo soluzioni miracolose, ma semplicemente di avere un reparto ad hoc, dove possano essere curati nel modo più idoneo".

"L'ospedale Di Cristina - sottolinea il M5S - è indicato da decreto regionale del 2013 come Centro di riferimento regionale per la prevenzione, la diagnosi e la cura delle malattie rare del metabolismo dell’infanzia (come anche il policlinico di Catania). Sul tema i deputati M5S hanno già depositato un'interrogazione alla Camera per sapere se il governo intende prendere provvedimenti nei confronti della Regione e della direzione sanitaria e per capire come mai la Sicilia non sia compresa tra le Regioni che hanno concluso accordi per il monitoraggio delle malattie rare come previsto dal piano nazionale delle malattie rare. L’atto chiede inoltre se non sia il caso di dotare il presidio  di adeguate risorse strumentali e umane. Un’altra interrogazione sta per essere depositata all’Ars, mentre  per la prossima settimana è in programma un incontro tra le mamme dei bambini, il direttore generale  e la deputata M5S che siede in commissione sanità all’Ars, Vanessa Ferreri".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale dei bambini, c'è l'impegno per un reparto dedicato alle malattie metaboliche

PalermoToday è in caricamento