Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca

Riapre centro di accoglienza notturno: posti letto per quindici senzatetto

Gli ospiti della struttura troveranno un ambiente confortevole dove dormire, al riparo dal freddo e dai pericoli della strada, un pasto caldo, la colazione, la possibilità della doccia e del cambio abiti

Il 30 gennaio riapre il centro di accoglienza notturno “Beato Padre Olallo” in via Messina Marine 197. L’iniziativa è promossa dalla sezione locale Afmal (Associazione con i Fatebenefratelli per i malati lontani) del Buccheri La Ferla. Il centro chiuso a marzo del 2020 per l'emergenza sanitaria, offrirà un posto letto a quindici senza tetto della città.

Gli ospiti troveranno un ambiente confortevole dove dormire, al riparo dal freddo e dai pericoli della strada, un pasto caldo, la colazione, la possibilità della doccia e del cambio abiti. Riceveranno ascolto e attenzione da parte dei volontari per potere intraprendere anche un cammino di risalita. L'opera benefica si trova in vicolo Sant’Uffizio, 23, 25,27 (dietro l'ospedale). Ci sono ambienti per l’accoglienza, la cena, un locale per i volontari che presiederanno durante la notte e sette camere con due o tre letti dotate di bagno.

“Il primo bene che ciascuno deve fare verso se stesso è quello di fare il bene agli altri- dichiara fra Gianmarco Languez il presidente della sezione locale dell’Afmal -. La riapertura del centro di accoglienza compie il desiderio del nostro fondatore di offrire sempre un posto dove accogliere i poveri abbandonati e servirli, offrendo un riparo per la notte. Portiamo avanti il centro solo con l'aiuto dei volontari. Abbiamo bisogno di tutti e di tutto”.

"All'inaugurazione per la riapertura - si legge in una nota - parteciperanno il superiore provinciale dei Fatebenefratelli fra Luigi Gagliardotto e il direttore degli affari generali della Provincia romana, l'avvocato Giovanni Vrenna. Gli ospiti entreranno alle 19 e lasceranno la struttura alle 7 del mattino. L’attuale regolamento prevede che possano dormire per un periodo di 15 giorni continuativi e potranno essere riammessi dopo un mese dall’ultima permanenza. E’ necessario sostenere un colloqui pre–ingresso con l’assistente sociale il mercoledì dalle 15 alle 17. Il centro di accoglienza offre altre servizi: il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 17 è attivo il servizio docce e guardaroba in cui gli ospiti hanno la possibilità di fare la doccia e di cambiarsi gli abiti. Il banco alimentare con la consegna della spesa mensile a 130 famiglie bisognose del circondario e il servizio degli Angeli di San Giovanni di Dio; che prevede la distribuzione della cena ai senza tetto che vivono nei pressi della stazione centrale, attualmente il mercoledì e il venerdì sera. Per chi volesse diventare volontario (a titolo gratuito) può scrivere una mail al seguente indirizzo: volontari.centroolallo@fbfpa.it".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapre centro di accoglienza notturno: posti letto per quindici senzatetto
PalermoToday è in caricamento