menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Armati di coltello mettono a segno 5 rapine in 9 giorni: presa coppia di malviventi

I due sono stati individuati e arrestati anche grazie al ritrovamento nelle loro case dell'abbigliamento indossato durante gli assalti. Per scappare, dopo i colpi, utilizzavano uno Zip della Piaggio

Indivuata e arrestata la coppia di Borgo Nuovo diventata l'incubo di farmacisti e commercianti. In soli nove giorni, lo scorso agosto, i due malviventi hanno messo a segno ben cinque rapine. Dopo mesi di indagini effettuate dalla Squadra Mobile della polizia, diretta da Rodolfo Ruperti, sono stati beccati anche grazie al ritrovamento nelle loro case dell'abbigliamento che indossavano durante gli assalti, sequestrato durante le perquisizioni. Si tratta di Tommaso Riella, 19 anni e Alessio Mattarelli, 24 anni.

I due malviventi, sempre armati di un lungo coltello durante i colpi, nello stretto lasso di tempo che intercorre tra il 18 ed il 26 agosto scorsi hanno racimolato tra i 300 e gli 800 euro per ogni singola rapina. Elemento ricorrente utilizzato per scappare dopo le rapine uno Zip della Piaggio, apparentemente diverso perché, come ricostruito dagli agenti, dopo ogni assalto veniva riverniciato. Il mezzo, sequestrato dai poliziotti, dopo un'attenta analisi ha mostrato inequivocabili segni di sovrapposizioni di verniciatura, compatibili con la crologia dei colpi.

Le rapine attribuite ai malviventi - Il 18 agosto prima hanno colpito una pompa di benzina in viale Michelangelo e poi un supermercato in via Beato Angelico. Il giorno dopo è stata la volta di una farmacia in viale Piazza Armerina. Il 22 agosto un supermercato in via Casella. Il 26 agosto il loro ultimo bersaglio è stata una farmacia in viale Michelangelo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento