Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Assalto in banca, clienti e impiegati sequestrati: arrestato un palermitano

Le indagini si riferiscono al colpo dello scorso 13 ottobre ai danni dell'Istituto di Credito Valtellinese di Enna. In manette un 28enne, Daniele Profeta, indagato in concorso con il fratello Angelo e il padre Pietro

Un frame dell'ingresso in banca del rapinatore

I carabinieri di Enna hanno arrestato negli scorsi giorni un 28enne palermitano, Daniele Profeta, indagato in concorso con il fratello Angelo e il padre Pietro. L'accusa è di rapina aggravata. Le indagini si riferiscono al colpo dello scorso 13 ottobre ai danni dell'Istituto di Credito Valtellinese di Enna quando, in pieno giorno, i tre con volto travisato si sono introdotti nella filiale riuscendo a farsi consegnare la somma di 29 mila euro. Dopo aver chiuso i clienti e gli impiegati in uno degli uffici, hanno intimato al responsabile di aprire la cassa, appropriandosi dei soldi.

I palermitani si sono poi allontanati per le vie cittadine, facendo così perdere le proprie tracce. Le successive indagini condotte dai carabinieri della Compagnia di Enna hanno permesso di risalire al numero di targa dell’auto e arrestare Daniela Profeta, ritenuto il presunto esecutore materiale della rapina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto in banca, clienti e impiegati sequestrati: arrestato un palermitano

PalermoToday è in caricamento