Il porta a porta approda a Brancaccio e allo Sperone: coinvolte 10 mila famiglie

Il quinto step del servizio partirà ad ottobre. Avviata la consegna degli avvisi informativi ai residenti. Dal 19 giugno chi volesse potrà ritirare contenitori e sacchetti al Ccr di viale dei Picciotti, nella sede della Seconda circoscrizione o nell'ufficio Start-up

II Ccr in via Picciotti

Da ottobre la raccolta differenziata porta a porta arriverà Brancaccio e Sperone. I residenti dovranno dire addio ai cassonetti. Circa 10 mila le famiglie e 400 le attività commerciali coinvolte. "L’area servita - annuncia l'amministratore unico Giuseppe Norata - abbraccia via Lincoln, via Decollati, via Matera, via Gangitano, Ccrso dei Mille, piazza Torrelunga, via Diaz, via Messina Marine, Foro Italico e chiude nuovamente con via Lincoln. Proseguono le attività di start–up nell’area del Quinto step del servizio”.

La Rap appalta la differenziata a Brancaccio: "Non è una privatizzazione"

In vista dell'importante appuntamento, dal 19 giugno al 19 luglio, chi non volesse attendere il passaggio da parte della Srr (Società per la regolamentazione del servizio di gestione rifiuti) Area metropolitana nei condomini, potrà ritirare gratuitamente - presentandosi con un documento di riconoscimento in corso di validità - i bidoni e i sacchetti necessari per differenziare i rifiuti recandosi al centro comunale di raccolta in via dei Picciotti (dal lunedì al sabato, orario continuato dalle 9 alle 17), nella sede della Seconda circoscrizione in via San Ciro 15 (il martedì e il giovedì dalle 9 alle 12,30 e il mercoledì dalle 14,30 alle 16) o nell’Ufficio Start-up di via Resuttana 360, aperto dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 16,30. La Rap invita inoltre gli amministratori di condomini a mettersi in contatto con l'ufficio Conai per eventuali sopralluoghi utili a decidere dove posizionare i carrellati.

"La Srr Area metropolitana - spiegano dalla Rap - da oggi inizierà a informare le famiglie dei quartieri interessati sull'avvio del servizio consegnando porta a porta gli avvisi. I primi 500 sono già stati stampati". 

"Con l'aumento dei Ccr e l'estensione del porta a porta  - commenta il sindaco Leoluca Orlando -  stiamo offrendo ai cittadini di buona volontà la possibilità di prenderci cura di Palermo, di rispettare il suo decoro e fare un investimento sul futuro più sostenibile della nostra città. L'amministrazione e le aziende stanno facendo il massimo per garantire i servizi e ci auguriamo che da parte di tutti i cittadini vi sia una chiara presa di coscienza ed assunzione di responsabilità per il futuro dei nostri figli e nipoti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La Giunta - – aggiunge l’assessore all’Ambiente Giusto Catania - ha dato indicazioni chiare a tutte le aziende coinvolte per imprimere un'accelerazione al sistema porta a Porta che rappresenta, se rispettato dai cittadini, quello più efficace e semplice per aumentare la raccolta differenziata. Dopo questo nuovo step di avanzamento, pensiamo di rivolgere la nostra attenzione alle aree di confine nelle quali purtroppo si concentrano discariche incontrollate e comportamenti incivili come quello della migrazione dei rifiuti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Bimbo cade dal letto e muore a soli 10 mesi, i suoi organi salvano due vite

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

Torna su
PalermoToday è in caricamento