Corteo per "violare" la Ztl, denunciato l'organizzatore: "Andremo lo stesso in piazza"

Parla Vincenzo Sparti, rappresentante legale del movimento e presidente di "Forza del popolo". Mercoledì 9 novembre è prevista una manifestazione di "disobbedienza popolare". Lui assicura: "Siamo determinati, ma non ci sarà alcuna forma di violenza"

Mercoledì 9 novembre in piazza Giulio Cesare andrà in scena un nuova manifestazione contro la zona a traffico limitato. Sarà diversa dalle altre. Gli autori, infatti, annunciano "la violazione di massa dell'area con mezzi non autorizzati", se entro martedì 8 il sindaco Orlando non annullerà o sospenderà la tanto contestata Ztl. Cosa che molto probabilmente non accadrà. La protesta "popolare" è organizzata da Vincenzo Sparti, avvocato autore del volantino che la scorsa settimana è stato distribuito in via Roma. "Sono stato denunciato dalla Digos per violazione dell'art. 414 c.p. che parla di istigazione a commettere delitti - racconta a PalermoToday - ma io non ho commesso nessun reato e mercoledì sarò in piazza, più determinato di prima". Sparti parla come rappresentante legale e presidente del movimento “Forza del popolo”.

Ma l'avvocato Lillo Massimiliano Musso, segretario politico di "Forza del Popolo", smentisce che la manifestazione contro la Ztl del 9 novembre possa essere ricondotta, anche solo astrattamente, al movimento. "Trattasi di iniziativa personale dello Sparti - afferma Musso -, il quale è stato espulso dalla nostra compagine politica da giorni. Forza del Popolo non ci sarà alla manifestazione del 9 novembre". Sparti però replica a sua volta: "Sono il presidente e rappresentante legale del movimento Forza del Popolo, mentre Lillo Massimiliano Musso è un semplice socio che si è autoattribuito la carica di segretario politico neanche prevista in Statuto".

Prendono le distanze i commercianti, protagonisti della prima manifestazione contro la Ztl del 25 ottobre che, fanno sapere, non parteciperanno perchè "queste forme di prepotenza, non ci appartengono". Secondo Sparti però le cose non starebbero proprio così: "Non ho incontrato alcun commerciante contrario alla manifestazione, anzi erano tutti entusiasti - afferma l'avvocato -. Se poi parliamo del fastidio dei consolidati  gruppi di potere palermitani ad iniziative che sfuggono al loro controllo, questo è un altro discorso. Ma il popolo ha compreso di dover chiudere col passato e di aprire una nuova stagione, anche sotto il profilo generazionale". Per il presidente del movimento “Forza del popolo” ad essere contrari sarebbero solo "coloro che dovrebbero rappresentare i commercianti, ed invece rappresentano solo sè stessi".

Vincenzo Sparti-2Sparti comunque rassicura: "Non ci sarà alcuna forma di violenza - dichiara - ma soltanto si disobbedirà deliberatamente ad una prescrizione amministrativa, anche se ciò comporterà la possibilità d'essere multati. Orlando deve smetterla di tacciare di criminalità chiunque sia contrario alle sue azioni politiche. Il nostro dissenso è motivato, ed è contro un provvedimento autoritario dell'amministrazione". La protesta attuarebbe il satyagraha gandiano che significa "forza della verità", "resistenza passiva". 

I motivi della protesta. Il provvedimento, per gli autori della protesta, "mina la libertà di un popolo già abbondantemente oppresso". In molte altre città, però, le Zone a traffico limitato esistono da parecchio tempo con lo scopo di ridurre il traffico e l'inquinamento. A Palermo però non si parla d'altro e gli animi di tanta gente sono agitati. Perchè? "La Ztl è prevista dal Codice della Strada - afferma Sparti - per ben precise finalità, e di certo non per fare cassa, cioè per introdurre surrettiziamente una nuova tassa comunale". Per  questo sarebbe quindi ingiusta. Il presidente del movimento organizzatore fa dunque appello a tutte le persone per bene di questa città (commercianti, lavoratori, professionisti e cittadini) "affinchè si affermi un principio democratico in base al quale chi governa non è libero di fare ciò che è sgradito al popolo, e ciò vale ad ogni livello".

volantino ztl-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento