Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca Malaspina / Via Leonardo da Vinci, 161

Vertenza nel trasporto pubblico-privato, lunedì di protesta per i lavoratori davanti all'assessorato

Sit in dei dipendenti di Etna Trasporti, Segesta, Sicilbus e Interbus in via Leonardo da Vinci. I sindacati Fit Cisl e Uil Trasporti: "Stop turni da 12 ore, hanno diritto a riposi e pagamenti sulle percorrenze"

Nuova giornata di protesta nel settore del trasporto pubblico-privato. Tornano a scioperare per 24 ore i lavoratori delle aziende Etna Trasporti, Segesta, Sicilbus e Interbus che domani, lunedì 5 giugno, si ritroveranno alle 9 davanti alla sede dell’assessorato regionale delle Infrastrutture e Trasporti in via Leonardo Da Vinci. A renderlo noto sono le organizzazioni sindacali Fit Cisl Sicilia e la Uil Trasporti Sicilia.

"Le motivazioni dell’ennesimo sciopero sono sempre le stesse, una vertenza che va avanti da troppo tempo e la palese volontà datoriale - spiegano i segretari di Fit Cisl, Davide Traina, e Uil Trasporti, Franco Trupia - di non intraprendere alcuna relazione industriale con i sindacati, disattendendo ogni tentativo di aprire un dialogo conciliativo. Grazie all’intervento del prefetto Maria Teresa Cucinotta, che ha dato la più ampia disponibilità a tenere aperto un tavolo, siamo riusciti a mettere insieme i rappresentanti legali dell’azienda e la direzione generale del dipartimento regionale Infrastrutture e Trasporti che si è impegnata a convocare un confronto risolutivo con le i sindacati".

"Una proprietà operante su concessioni regionali - continuano Traina e Trupia - non può assolutamente andare contro quelle che sono le regole contrattuali mettendo a repentaglio la sicurezza dei lavoratori e dell’utenza. Non possiamo continuare ad accettare un impegno lavorativo superiore alle 12 ore, il non rispetto della normativa comunitaria con la relativa fruizione settimanale di 45 ore di riposo consecutive e il mancato pagamento dei ritardi sulle percorrenze stabilite. Siamo sempre più convinti - concludono - che la contrattazione sia lo strumento migliore per il raggiungimento di determinati obiettivi, auspicando che l’intervento delle istituzioni possa portare nel più breve tempo possibile alla risoluzione della vertenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza nel trasporto pubblico-privato, lunedì di protesta per i lavoratori davanti all'assessorato
PalermoToday è in caricamento