Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale del Fante

Vuol fare sesso ma si ritrova aggredito da prostituta e complice

La vittima aveva adescato una donna nei pressi della palazzina cinese. Ma lei, con la scusa di non avere resto, lo ha condotto in un luogo dove ad aspettarlo c'era il fidanzato. Insieme lo hanno picchiato e rapinato, poi però sono stati arrestati dai carabinieri

Antonina Cinà, arrestata con l'accusa di rapina

Va alla ricerca di sesso a pagamento, invece si trova aggredito da una prostituta e il suo compare. E’ successo ieri pomeriggio nei pressi della Palazzina Cinese. L’episodio ha portato all’arresto di Antonina Cinà, 37 anni e Sergio Cutrera, 40 anni, entrambi pregiudicati.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri la vittima avrebbe pattuito con la prostituta una somma di 20 euro per una prestazione sessuale. Ma non avendo il resto per il “cliente” che le aveva mostrato una banconota da 50 euro, la donna ha convinto l’uomo a farsi accompagnare dal suo fidanzato.

Ma qui la brutta sorpresa: la prostituta e il complice hanno aggredito il “cliente” picchiandolo per poi impadronirsi del denaro in suo possesso e darsi alla fuga a piedi. L’uomo a quel punto ha allertato i carabinieri che sono riusciti a bloccare prima la donna, che aveva ancora con sé la banconota da 50 euro strappata con forza alla vittima. Quindi, dopo un lungo inseguimento, anche il complice.  

Entrambi sono stati arrestati con l’accusa di rapina in concorso. I due, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuol fare sesso ma si ritrova aggredito da prostituta e complice

PalermoToday è in caricamento