Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Anniversario don Puglisi, Musumeci: "Un prete minuto che col suo sorriso ha fatto tremare i boss"

Il ricordo di Biagio Conte: "Un buon uomo che ha contribuito e fatto tanto bene per la città di Palermo e per tutta l'umanità"

"Un prete minuto che, con il suo sorriso, ha fatto tremare i boss e cambiato la vita degli abitanti di un intero quartiere. Un gigante, il Beato e martire Pino Puglisi, che ha fatto del suo semplice esempio lezione e monito ancora oggi attuali". Lo ha detto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, nel ventottesimo anniversario dell’assassinio di don Pino Puglisi.

Anche Biagio Conte, missionario laico che ha fondato nella sua Palermo, nel 1993 la Missione di Speranza e Carità, che accoglie circa 400 persone disagiate, ha ricordato Pino Puglisi. "Oggi ricordiamo Il sacerdote martire Beato Padre Pino Puglisi che fu ucciso brutalmente a Palermo il 15 settembre 1993, nel giorno del suo compleanno - ha detto -. In Padre Pino ricordiamo un buon uomo, un buon cittadino e un buon pastore religioso che ha contribuito e fatto tanto bene per la città di Palermo e per tutta l'umanità".

Fratel Biagio si trova in una grotta, in montagna da 69 giorni in penitenza e preghiera, nutrendosi solo di pane e acqua e talvolta un po' di miele. "Oggi - aggiunge - ricordiamo anche il carissimo e prezioso Padre Roberto Malgesini, tragicamente ucciso, il 15 settembre dell'anno scorso a Como. Padre Roberto è stato un buon uomo, un buon cittadino e un buon pastore della chiesa, che si e' tanto donato per i poveri e gli immigrati". "Devo testimoniare - spiega Fratel Biagio - che passando a piedi qualche anno fa da pellegrino nella città di Como, sono stato soccorso da padre Roberto e ospitato nella chiesa dove era parroco". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anniversario don Puglisi, Musumeci: "Un prete minuto che col suo sorriso ha fatto tremare i boss"

PalermoToday è in caricamento