"No al tram in via Libertà", il fronte del "no" scende in piazza contro il progetto

Una cinquantina di persone hanno sfilato in corteo partendo da piazza Croci per opporsi alla proposta avanzata dal Comune. A sostenerli il candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli che spinge per la busway

I cittadini manifestano contro il tram in via Libertà - foto Carolina Cataliotti

"No al tram in via Libertà". Con questo slogan sugli striscioni hanno sfilato oltre cinquanta cittadini nel centro di Palermo dopo l’assembramento in piazza Croci. I manifestanti hanno espresso la loro contrarietà sul progetto avanzato dal Comune che entro il 2021 vorrebbe realizzare tre nuove linee tram con un investimento complessivo da quasi 700 milioni di euro. Ad sostenere il fronte del "no" anche il candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli, che al trasporto su rotaia preferirebbe la busway.

I cittadini che si oppongono al progetto temono che il centro possa essere rovinato dal nuovo mezzo di trasporto, ritenuto troppo invasivo e i cui lavori "rischierebbero anche di danneggiare strutturalmente alcuni edifici". Anche per questo, probabilmente, l’ex deputato regionale Ferrandelli ha proposto alla città di affidarsi al Bus rapid transit, "un sofisticato sistema di trasporto basato su autobus moderni ed ecocompatibili che offre una mobilità urbana rapida confortevole ed efficiente in termini di costi". E per sapere cosa ne pensano ha avviato una consultazione online sul suo sito internet.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La manifestazione di oggi è un brusco risveglio per il sindaco Orlando: i palermitani - dichiara Sandro Leonardi, consigliere comunale del Pd - sono contrari ai suoi progetti e alle sue politiche sulla mobilità vecchie e improntate all’irragionevolezza e alla scarsa economicità. I numerosi palermitani che stamattina hanno manifestato non sono dei selvaggi o degli stupidi, ma cittadini responsabili, colti e certamente aperti alle innovazioni quando queste sono sostenibili economicamente e non semplici spot. L'Amministrazione comunale dialoghi con i palermitani, punti su autobus elettrici e a metano e abbandoni una visione ideologica che sta distruggendo la città e che rischia di dare un colpo di grazia all’Amat".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Abbattuto il pilastro del cancello di Villa Igiea: assessore chiama i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento