menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trent'anni fa il maxi processo contro la mafia, Orlando: "Oggi Palermo è diversa"

Per celebrare l'anniversario, è stata deposta una corona di fiori davanti al monumento ai caduti per mano mafiosa in piazza XIII Vittime

Ricorre oggi il trentennale dell'avvio del primo maxiprocesso contro la mafia. Per ricordare l'evento, tappa cruciale, nella lotta contro Cosa nostra, è stata deposta una corona di fiori davanti al monumento ai caduti di mafia in piazza XIII Vittime. Presenti tra gli altri il sindaco Leoluca Orlando, il procuratore Francesco Lo Voi, il presidente della Corte di Appello Gioacchino Natoli, il procuratore generale Roberto Scarpinato, il procuratore Leonardo Agueci, il prefetto Antonella De Miro, il questore Guido Longo, il vicesindaco Emilio Arcuri, il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Orlando, i consiglieri Scavone, Bertolino, Tramontana, Catalano, Caracausi, i presidenti della Prima, ottava e sesta circoscrizione, Paola Miceli, Marco Frasca Polara e Michele Maraventano. Presenti anche i massimi esponenti delle forze dell'ordine. 

"Con i volti stupiti, irritati di chi era dietro le sbarre vedendomi entrare con la fascia tricolore, la stessa indossata in passato da altri sindaci mafiosi come Vito Ciancimino. Da quel giorno – ha detto Orlando – Palermo non era più la capitale mondiale della mafia, ma dava un netto e chiaro segnale che lo Stato iniziava a combattere seriamente la mafia. Era un netto segno di rottura che arrivava dai palazzi di giustizia, troppe volte distratti, dai palazzi della chiesa, complici e silenti, dai palazzi della politica e dell'amministrazione. Abbiamo poi dovuto purtroppo subire le stragi del '92 perché quelle battaglie fatte in pochi, si trasformassero in battaglie di popolo. Oggi Palermo è diversa e qui la mafia non governa più pur esistendo ancora. Ecco perché oggi, in maniera sobria, ricordiamo tutte le vittime di mafia ed è occasione anche per ringraziare la magistratura, le forze dell'ordine e i tantissimi cittadini che idealmente hanno condotto insieme questa grande battaglia contro la mafia”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento