rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
La telefonata da Roma / Montepellegrino / Via Don Orione, 44

Liceo linguistico Cassarà nel mirino dei ladri, il ministro Bianchi chiama la scuola: "Verrò presto"

Solidarietà dal titolare del dicastero dell'Istruzione dopo i numerosi raid, l'ultimo avvenuto nella notte fra domenica e lunedì scorsi. L'istituto su Facebook: "Non siamo soli, grazie, lo Stato c'è!"

Il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, sarà a Palermo al liceo linguistico Cassarà. Una visita simbolica per esprimere solidarietà alla scuola finita diverse volte nel mirino dei ladri, l'ultima nello scorso fine settimana. A comunicarlo è stato lo stesso Bianchi con una chiamata all'istituto di via Don Orione, come si legge sulla pagina Facebook del liceo. "Una telefonata del ministro dell'Istruzione che ha partecipato la sua vicinanza al linguistico Cassarà, agli alunni, ai docenti e a tutto il personale per l'ennesimo atto di violenza che la scuola ha subito. Non siamo soli. Il ministro ci verrà a trovare presto. Grazie, lo Stato c'è".

ministro bianchi liceo cassara facebook-2

Nella notte tra domenica e lunedì scorsi, ignoti si sono introdotti all'interno delle aule, hanno distrutto i distributori di snack e bevande, portando via l'incasso. "Il danno alle macchinette - ha spiegato Daniela Crimi, dirigente scolastico del Cassarà - secondo il proprietario ammonta a circa 3 mila euro, a questa cifra vanno aggiunti i danni al muro della scuola". Sul furto indaga la polizia che ha anche acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza della scuola.

Bipartisan le reazioni di condanna all'episodio. "La notizia dell’ennesimo atto vandalico ai danni di una scuola palermitana - dichiara l’assessore regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, Roberto Lagalla - offende il nostro territorio e fa riflettere su quanto debba ancora essere fatto sul fronte della 'sicurezza' da parte delle istituzioni locali. A nome del governo Musumeci, esprimo sincera vicinanza e solidarietà alla preside e alla comunità scolastica del liceo linguistico Ninni Cassarà"

“Colpire la scuola significa colpire i nostri giovani, per questo l’atto vandalico al liceo Cassarà è particolarmente vile e ignobile. Esprimiamo la nostra solidarietà alla dirigente scolastica Daniela Crimi, al personale docente e non docente, ed agli studenti che rappresentano il futuro della nostra società”, dice invece Giuseppe Lupo, capogruppo del Pd all’Ars.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo linguistico Cassarà nel mirino dei ladri, il ministro Bianchi chiama la scuola: "Verrò presto"

PalermoToday è in caricamento