menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I cantieri al Politeama

I cantieri al Politeama

Metro al Politeama, rassicurazioni dalla Tecnis: si attende per l'avvio dei lavori

Dopo l'incontro a Roma tra la Rfi e il commissario della Tecnis si torna a parlare della riapertura del cantiere per l'anello ferroviario. Il Comune, nonostante le note positive, vuole un impegno formale sull'avanzamento dei lavori. In programma l'incontro a Villa Niscemi con tutti i protagonisti dell'appalto da 150 milioni

Spiragli sulla riapertura dei cantieri per la metro in centro. Si è svolto ieri pomeriggio l’atteso vertice tra Rfi e il commissario della Tecnis, incaricata dei lavori che sarebbero dovuti ripartire nei primi di gennaio per realizzare la tratta da Giachery al Politeama. Dall’azienda catanese, sulla quale l’Amministrazione ha mostrato i propri timori per un stop che avrebbe un effetto devastante sulla città, sono arrivate delle rassicurazioni. I dubbi erano nati dall’analisi economica della società all’indomani dell’inchiesta "Dama nera" della Finanza a Roma, al termine della quale la Tecnis era stata "decapitata".

Nonostante le rassicurazioni del commissario della società Saverio Ruperto, da Palazzo delle Aquile è stato richiesto un impegno formale sulla vicenda. Solo allora l’Amministrazione potrà firmare l’ordinanza per dare il via libera all’opera nell’area 4 Amari-Castelnuovo. Dunque resta ancora qualche dubbio da fugare, dopo quelli già espressi dal Comune a pochi giorni dalla riapertura dei cantieri, da cui dipenderà la data di riapertura del cantiere al Politeama. Dell'opera da 150 milioni di euro si erano occupati anche i sindacati, preoccupati per l’avanzamento dei lavori, per il rispetto del cronoprogramma e per il piano di assunzioni.

Proprio per questo si terrà oggi pomeriggio, a Villa Niscemi, un incontro tra il vicesindaco con delega alle Infrastrutture Emilio Arcuri, l’Italferr (che ha la direzione dei lavori), Rfi in qualità di stazione appaltante e l’impresa appaltatrice della Tecnis. Così facendo l’Amministrazione avrà contezza sul fatto che i lavoratori, come annunciato dalla società catanese, vengano pagati regolarmente. In caso contrario si avrebbe un’indicazione non esattamente positiva. Una volta chiarito se ci siano i presupposti per andare avanti, nella centralissima zona del Politeama scatteranno la chiusura al traffico e il contestuale avvio dei lavori che dureranno circa un anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento