Inchiesta sulle mazzette nella sanità in Sicilia, la Siram Veolia sospende alcuni dipendenti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La Siram, Società del Gruppo Veolia, con riferimento all’indagine della Procura di Palermo "Sorella Sanità" precisa che, a seguito della notizia del coinvolgimento nell’indagine di alcuni suoi dipendenti, ha immediatamente adottato provvedimenti per sospenderli dalle cariche e dalle funzioni durante la propria indagine interna. La Società chiarirà la propria posizione e ha attivato tutte le procedure interne idonee a verificare e ad assicurare il rispetto dei principi etici cui si è sempre ispirata nella gestione dell’attività d’impresa.

Torna su
PalermoToday è in caricamento