menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cavi volanti per rubare la luce: blitz in un ristorante, arrestato palermitano

Intervento dei poliziotti nella zona di Piano Stoppa, a Misilmeri. Nei guai - per furto di energia aggravata - è finito un uomo di 65 anni

A incuriosire i poliziotti erano quei cavi della luce volanti che pendevano "in modo anomalo". Così è scattato il controllo che ha inchiodato un ristoratore palermitano, A.D.L. (queste le iniziali), 65 anni, arrestato per furto aggravato. Decisiva l'intuizione degli agenti del commissariato Brancaccio durante un controllo nella zona di Piano Stoppa, a Misilmeri.

I poliziotti hanno subito contattato il ristoratore ed i tecnici dell’Enel per verificare la fornitura energetica dell'edificio (composto da un ristorante e da un appartamento). E' stato accertato che l’intero immobile era allacciato alla rete elettrica in maniera totalmente abusiva. Incalzato dalle domande dei poliziotti, il titolare non ha potuto far altro che ammettere le proprie responsabilità. Il sessantacinquenne è stato inoltre trovato in possesso di un misuratore di energia elettrica dismesso da oltre 10 anni, che è stato immediatamente sequestrato. L’uomo è stato accompagnato negli uffici del commissariato per gli accertamenti di rito. Per lui sono quindi scattati i domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento