Furto di energia, arrestata titolare di una parrucchieria in via Oreto

I tecnici dell'Enel hanno segnalato alla polizia un'alterazione nei consumi elettrici. Gli agenti hanno scoperto all'interno del contatore un magnete che faceva abbattere i consumi dell'attività del 98%

Via Oreto - foto archivio

Ancora un arresto per furto di energia. Stavolta la polizia ha messo le manette ai polsi di S.A., 34enne palermitana titolare di una parrucchieria in via Oreto (della quale non è stato fornito il nome ndr), con l'accusa di furto aggravato. Gli agenti del commissariato Brancaccio sono andati sul posto dopo una segnalazione effettuata da personale tecnico dell’Enel.

I verificatori hanno spiegato agli agenti che ai loro sistemi risultava un’alterazione nei consumi elettrici. A quel punto i poliziotti hanno contattato la proprietaria e l’hanno invitata ad aprire lo sportellino dove si trovava custodito il contatore elettrico. Quelli che inizialmente per gli agenti erano solo sospetti hanno trovato conferma: sul contatore era stata installata una scatola che celava al suo interno un magnete per manipolare la misurazione dei consumi di energia elettrica.

La donna, con questo stratagemma, era riuscita ad abbattere in costi per il consumo di energia elettrica di quasi il 98%. Il magnete e il contatore sono stati sequestrati e la donna accompagnata presso gli uffici del commissariato per gli accertamenti di rito. L’Autorità Giudiziaria ha disposto che la donna fosse condotta presso il proprio domicilio in attesa della direttissima. Dopo la quale l'arresto è stato convalidato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento