Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Ricorso Fials, Asp Palermo condannata per condotta antisindacale

Il giudice dispone l'avvio della concertazione sindacale su contratto e sicurezza

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il Tribunale del Lavoro di Palermo ha condannato l’Asp per comportamento antisindacale accogliendo il ricorso della Fials Palermo sulla mancata contrattazione per l’applicazione del contratto ai lavoratori che aveva negato due anni e mezzo di riconoscimenti economici, e sul mancato rispetto della sicurezza degli operatori soprattutto al covid hospital di Partinico.

Il giudice Elvira Majolino ha ordinato quindi all'azienda sanitaria provinciale di “cessare la condotta contestata e convocare la delegazione sindacale ai fini dell'avvio del negoziato”, e ciò “entro il termine di 60 giorni dalla notificazione del presente decreto”. Il giudice, sulla base del ricorso presentato dall’avvocato della Fials, Francesco Russo Bavisotto, ha inoltre condannato l’Asp alla “cessazione della condotta antisindacale posta in essere e ad avviare il confronto sulle misure concernenti la salute e la sicurezza sul lavoro in relazione alla gestione delle risorse e delle strutture dell’ospedale di Partinico”, attivando “entro 30 giorni la concertazione sindacale”.

Soddisfatto il sindacato autonomo: “La decisione del tribunale – afferma la segreteria provinciale della Fials-Confsal - dimostra in maniera incontestabile il successo del sindacato nelle materie fondamentali per i lavoratori, ovvero la sicurezza del personale e gli istituti contrattuali che prevedono i benefici economici e stipendiali fino ad oggi negati dall’azienda a partire dal 2018”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricorso Fials, Asp Palermo condannata per condotta antisindacale

PalermoToday è in caricamento