"Che senso ha un circo in piena pandemia?": Ferrandelli aggredito in viale dell'Olimpo

E' stato il consigliere, componente della segreteria nazionale di +Europa, a raccontare il fatto in attesa di sporgere denuncia: "Dopo diverse segnalazioni ho verificato che, dopo le battaglie degli anni scorsi, il Comune non ha concesso nessun luogo pubblico anche perché siamo in area privata"

Ferrandelli in via dell'Olimpo

Aggredito durante una ispezione in via dell’Olimpo, zona in cui gli era stata segnalata la presenza del circo Orfei. Protagonista della vicenda è Fabrizio Ferrandelli, componente della segreteria nazionale di +Europa. E' stato proprio il consigliere a raccontare l'accaduto in attesa di sporgere formale denuncia in commissariato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi ero recato in via dell'Olimpo a seguito di segnalazioni dei cittadini e volevo verificare la presenza del circo e lo stato di cura degli animali. Durante l’ispezione, davanti ai cancelli, sono stato aggredito insieme a una collaboratrice dal personale del circo Orfei. Atti come questi non soltanto non ci intimidiscono, ma ci rendono ancora più determinati nella tutela dei diritti degli animali e del progetto educativo di cui sono portavoce. La presenza del circo - spiega Ferrandelli - con gli animali lede l’immagine di Palermo, già capitale della Cultura, in più immaginare la sua presenza in zona arancione e piena pandemia mondiale grida vendetta. Ho verificato che, dopo le battaglie degli anni scorsi, il Comune non ha concesso nessun luogo pubblico e che la presenza di Orfei è su area privata".

Ferrandelli conclude: "Sto chiedendo il riscontro di tutte le altre autorizzazioni, sanitarie in testa. Mi rivolgo al sindaco affinché mi affianchi in questa battaglia per la tutela dei diritti degli animali e della salute dei cittadini e sto predisponendo una nota per il Comitato dei pubblici spettacoli affinché vieti, come sono certo, in osservanza al Dpcm questa barbarie”.

In serata sulla vicenda il Comune ha diramato una nota ufficiale, attraverso la quale l'assessore Leopoldo Piampiano conferma che l'Amministrazione "non ha rilasciato alcuna autorizzazione ad alcun circo attualmente in fase di allestimento in città poiché non sono interessate aree pubbliche sottoposte a procedimenti autorizzativi. Ovviamente, peraltro, in vigenza del Dpcm, nessuno spettacolo potrà svolgersi". Piampiano spiega anche di avere richiesto alle competenti autorità sanitarie veterinarie "una verifica delle condizioni degli animali e del rispetto di tutte le leggi in materia, dopo la segnalazione ricevuta dal consigliere Fabrizio Ferrandelli".

"Esprimo al consigliere la mia solidarietà e quella dell'Amministrazione - dice il sindaco Leoluca Orlando - informato di quanto accaduto oggi - e condanno con fermezza ogni tentativo di impedire ad un consigliere comunale di svolgere le proprie attività nel territorio".

Articolo aggiornato il 10 novembre 2020 alle ore 19,54/ Aggiunta nota del Comune

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Annientata la Cupola di Cosa nostra: arrivano 46 condanne, inflitti oltre 4 secoli di carcere

Torna su
PalermoToday è in caricamento