Cronaca

In Sicilia è record di donazioni di organi: raddoppiati i trapianti

I donatori effettivi sono stati 43 contro i 19 del 2016, mentre i trapianti sono passati da 71 a 147. Il direttore del Centro regionale Bruno Piazza: "Auspichiamo che tutto ciò diventi dato costante"

In Sicilia le donazioni di organi sono in crescita e i trapianti sono addirittura raddoppiati. Nel primo semestre 2017 i donatori segnalati (i pazienti per cui è stato effettuato l’accertamento di morte encefalica) sono stati 81 contro i 63 del primo semestre 2016 e i donatori effettivi (ossia i cui organi sono stati effettivamente utilizzati) sono stati 43 contro i 19 del 2016. I trapianti sono stati 147 contro 71 dello stesso periodo dello scorso anno. Nel dettaglio nei tre centri siciliani autorizzati (Arnas Civico, Garibaldi di Catania e Ismett) sono stati eseguiti 88 trapianti di rene, 10 di cuore, 45 di fegato e 4 di polmoni. 

I dati, del Centro regionale trapianti, dimostrano come la Sicilia, dopo due anni difficili, continui con successo a risalire la china, allineandosi alle altre regioni italiane. Diminuiscono inoltre le opposizioni alle donazioni: dal 53 per cento del 2016 si è passati al 37 per cento di quest’anno. “L’attività di donazione e trapianto del primo semestre 2017 – spiega Bruna Piazza, direttore del Centro regionale trapianti – ci mostra dati da record, mai registrati nella storia siciliana. Questo traguardo eccellente è stato raggiunto grazie alla pluriennale esperienza di tutte le professionalità che appartengono alla rete trapiantologica, regionale e nazionale, che hanno conseguito un livello di sinergia tale da consentire questo risultato. Grande plauso per tutti i professionisti, con l’auspicio che tutto ciò diventi dato costante”. 

Nell'ottica di fare ancora meglio, il Centro regionale trapianti Sicilia prosegue nell’impegno nella campagna nazionale “Diamo il meglio di noi”, rivolta alle grandi organizzazioni pubbliche e private per diffondere tra i propri dipendenti la cultura del dono, con l’obiettivo di aumentare il numero dei partner. Va avanti anche la campagna “Una scelta in Comune”, che prevede la possibilità per i cittadini di dichiarare la propria volontà sulla donazione di organi al momento del rinnovo o rilascio della carta d’identità. Su 300 comuni siciliani, alla data del 10 luglio ne sono attivi 63, che complessivamente hanno raccolto 23.924 dichiarazioni di cui 20.556 di assenso alla donazione (85,9%). Le città che hanno raccolto il maggior numero di dichiarazioni sono Palermo, (5.722  espressioni di volontà di cui 4.972 di assenso), e Siracusa (4.094 dichiarazioni di cui 4.079 positive). “Il nostro auspicio - conclude il direttore del Centro regionale trapianti - è di arrivare presto a una copertura totale”. 

"I numeri di donazioni e trapianti della prima metà del 2017- sottolinea l’assessore Gucciardi -  ci fanno capire che su questo fronte la Sicilia è sulla strada giusta, grazie all’organizzazione e al lavoro dei professionisti che si spendono per questa causa. Non vogliamo di certo accontentarci, ma i dati ci dimostrano che le iniziative messe in campo con il Centro regionale trapianti funzionano e hanno portato ad avere un alto livello di organizzazione ed efficienza nel sistema dei trapianti”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Sicilia è record di donazioni di organi: raddoppiati i trapianti

PalermoToday è in caricamento