Cronaca

Dubbi e polemiche sulla mascherina all'aperto, la Regione: "Obbligatorio averla sempre con sé"

La precisazione dell'assessorato regionale alla Salute: "Qualora un cittadino si trovasse per strada da solo o comunque ben distanziato da altri soggetti, l’uso del dispositivo di protezione non è obbligatorio" ma deve averla a disposizione

"L'uso della mascherina, oltre che un dispositivo di protezione personale, è un segno di rispetto per le persone che ci circondano. Portarla sempre con sé, anche nei luoghi all'aperto, e indossarla quando non si può garantire una distanza interpersonale idonea a proteggere dal rischio del contagio, è un obbligo". Lo precisa l'assessorato regionale alla Salute in merito all’utilizzo della mascherina quando si è all'aperto. 

Il passaggio dell'ordinanza emanata ieri sera dal governatore Musumeci relativo alle mascherine aveva creato più di un dubbio. Quella dicitura "anche all'esterno" il punto più controverso. Cosa si intende"? La strada o il marciapiede sono i "luoghi pubblici" cui fa riferimento l'ordinanza?

Mascherine anche all'aperto, il caso fa discutere: "Simbolo di schiavitù, Musumeci chiarisca"

Adesso il chiarimento dagli uffici di piazza Ziino. "In particolare - si legge -  viene sottolineato che l’impiego della mascherina è previsto nei luoghi pubblici e aperti al pubblico: ad esempio nei mercati, strade affollate o in qualsiasi spazio in cui – così come si legge anche all’articolo 3 Dpcm del 17 maggio – 'non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza' interpersonale. A titolo esemplificativo, va quindi specificato, che qualora un cittadino si trovasse per strada da solo o comunque ben distanziato da altri soggetti, l’uso del dispositivo di protezione non è obbligatorio, ma resta l’obbligo di averlo sempre con sé".

La Sicilia vuole ballare: discoteche aperte dall'8 giugno, ma si attendono le linee guida

E una precisazione interessa anche gli sportivi. "L’ordinanza rileva inoltre che 'per coloro che svolgono attività motoria non è obbligatorio l’uso di mascherina o copertura durante l’attività fisica stessa, mantenendo il distanziamento di metri due, salvo l’obbligo di utilizzo alla fine dell’attività medesima' ovviamente qualora si rendesse necessario. Va infine ricordato che l’utilizzo di mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca non è obbligatorio per i bambini al di sotto dei sei anni e per le persone con forme di disabilità che ne rendano incompatibile l’uso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dubbi e polemiche sulla mascherina all'aperto, la Regione: "Obbligatorio averla sempre con sé"

PalermoToday è in caricamento