Cronaca Politeama / Piazza San Francesco di Paola

Coronavirus, esercito in strada non solo per i controlli: distribuita spesa a 400 famiglie

I militari, in collaborazione con la parrocchia di San Francesco di Paola, la Caritas e le infermiere volontarie della Croce Rossa, hanno donato tre tonnellate e mezzo di generi alimentari e uova di Pasqua per i bambini

Un regalo di Pasqua in anticipo per 400 famiglie palermitane e che profuma di pane, pasta, biscotti. I militari del comando militare dell’Esercito in Sicilia, in collaborazione con la parrocchia di San Francesco di Paola, la Caritas e le infermiere volontarie della Croce Rossa, hanno distribuito tre tonnellate e mezzo di generi alimentari a favore di circa 400 famiglie indigenti e di uova di Pasqua per i bambini
meno fortunati. I beni distribuiti erano stati donati dalla Protezione Civile, dal Banco Alimentare, dalla Caritas diocesana, da varie catene di supermercati della zona e dai fedeli della parrocchia.

"Un’attività - spiegano dal Comando - dettata dallo spirito di solidarietà che, nei momenti di maggior crisi, unisce istituzioni e collettività al servizio dei più deboli, allo scopo di contribuire a mitigare le sofferenze di chi vive anche difficoltà economiche. L’iniziativa è solo l’ultima in ordine temporale tra le tante dimostrazioni di aiuto delle donne e degli uomini della forza armata".

Nei giorni scorsi infatti, l’esercito ha provveduto al trasporto delle derrate distribuite, oltre a 2500 uova pasquali che, dal deposito della Protezione Civile sono state consegnate alla locale sezione dell’Associazione  Nazionale del Fante. "Il sodalizio tra ex appartenenti alla forza armata - si legge in una nota - ha ricevuto il compito di distribuire le uova entro Pasqua ai bambini di tutta la provincia che più stanno soffrendo l’emergenza in atto e poter condividere la gioia di un dono". Sempre a Palermo nei giorni scorsi l’esercito, in collaborazione con l’associazione di volontariato Vincenziano, ha provveduto alla distribuzione di viveri del Banco Alimentare in favore di 80 famiglie in difficoltà economica."Tali attività, nate sotto il segno della solidarietà - conclude la nota - integrano le funzioni istituzionali dell’Esercito, già fortemente impegnato in supporto alle prefetture per il controllo del territorio, in concorso al servizio sanitario nazionale e quale imprescindibile assetto logistico a favore della Protezione Civile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, esercito in strada non solo per i controlli: distribuita spesa a 400 famiglie

PalermoToday è in caricamento