rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Orlando: "Palermo è la città più culturalmente cambiata negli ultimi quarant'anni"

Le dichiarazioni del sindaco che stamattina nella sede di Palazzo dei Normanni è intervenuto all'apertura dei lavori della prima Conferenza internazionale dei procuratori generali a cui partecipano 46 delegazioni

"Palermo è la città più culturalmente cambiata negli ultimi quarant'anni. La sua chiave di presentazione sta nel rapporto tra il rispetto del diritto e dei diritti, tra legge e persona. La città non è più governata dalla mafia che aveva il volto delle più alte istituzioni ed è importante poter sottolineare questo aspetto a trent'anni dalle stragi di Capaci e via D'Amelio". Lo ha detto il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che stamattina nella sede di Palazzo dei Normanni è intervenuto all'apertura dei lavori della prima Conferenza internazionale dei procuratori generali a cui partecipano 46 delegazioni: quelle dei Paesi del Consiglio d'Europa, dei Paesi osservatori del Consiglio d'Europa e dei Paesi del Mediterraneo.

"Palermo - ha proseguito - ha costruito un percorso di pace lottando contro quel potere politico-affaristico-mafioso che negava la libertà dei cittadini. Un percorso che oggi si traduce in una città che è capitale dell'accoglienza e dei diritti, che non discrimina ma che accoglie e che s'impegna affinché i diritti di tutti e di ciascuno vengano tutelati. Diritti che purtroppo vengono spesso mortificati da leggi degli Stati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orlando: "Palermo è la città più culturalmente cambiata negli ultimi quarant'anni"

PalermoToday è in caricamento