menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arcivescovo Lorefice

L'arcivescovo Lorefice

Lorefice ricorda Piersanti Mattarella: "Uomo giusto, ciascuno segua le sue orme"

L'arcivescovo ha parlato dell'ex presidente della Regione, a pochi giorni dal 40esimo anniversario del suo assassinio, durante la messa di inizio anno a Palazzo delle Aquile

"Mattarella era un uomo giusto che somiglia molto all'immagine dell'amministratore secondo Dio del salmo 72 che governa con giustizia e diritto, operatore di pace, seminatore di dialogo politico. Un uomo che da discepolo di Gesù e da sognatore di verità e di giustizia e di pace voleva governare secondo il sentire di Dio". Così l'arcivescovo Corrado Lorefice, durante l'omelia della celebrazione eucaristica di inizio anno a Palazzo delle Aquile, ha nuovamente ricordato il presidente della Regione Piersanti Mattarella di cui il 6 gennaio si sono celebrati i 40 anni dell'assassinio. Per l'occasione si è svolta una solenne cerimonia all'Ars, alla presenza del capo dello Stato e fratello di Piersanti, Sergio Mattarella.

"Voleva contribuire a realizzare nella sua terra il 'riscatto dalla violenza e dal sopruso' - ha aggiunto Lorefice - Mattarella sognava che la sua terra potesse diventare 'una Sicilia con le carte in regola'. Ma agli occhi di Dio e agli occhi degli uomini è prezioso il suo sangue versato, efficace la sua energia di riscatto, già nei nostri cuori come anche nelle istituzioni che serviamo e nelle città che abitiamo della sua e nostra amata Isola. Ciascuno di noi ne segua le orme". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento