Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Politeama / Piazzale Ungheria

Baby gang a piazzale Ungheria: quindici ragazzini rapinano 3 giovani

Due minorenni, di 14 e 17 anni, sono stati presi dalla polizia mentre stavano aggredendo le vittime con calci e pugni nel tentativo di rubare un giubbotto. Secondo gli inquirenti farebbero parte di una banda

Due minorenni, un 14enne e un 17enne, sono stati arrestati dalla polizia con l'accusa di tentata rapina aggravata in concorso. Ma i due, secondo gli inquirenti, sarebbero “solo alcuni dei componenti di una violenta banda di baby rapinatori che la notte scorsa ha vigliaccamente aggredito tre giovanissime vittime in piazzale Ungheria”.

La banda sarebbe costituita da almeno 15 ragazzini. E quello che era nato come un atto di bullismo si sarebbe trasformato in poco tempo in una brutale aggressione fisica al rifiuto di una delle giovanissime vittime di consegnare il giubbotto. Il gruppo infatti si è accanito sul ragazzino con calci, pugni e spintoni. L'aggressione è stata bloccata da una volante della polizia che transitava nella zona e che ha notato il giubbotto insanguinato della piccola vittima.

I componenti della baby gang sono scappati in varie direzioni e alla fine ne sono stati bloccati due dopo un breve inseguimento, entrambi riconosciuti dalle vittime. Queste ultime sono state curate al pronto soccorso e dimesse con una prognosi che varia dai 7 ai 20 giorni. Adesso la polizia tenta di risalire all'identità dei complici dei due arrestati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby gang a piazzale Ungheria: quindici ragazzini rapinano 3 giovani

PalermoToday è in caricamento