Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Abramo Lincoln

Via Lincoln, gli punta un coltello alla gola per rubare lo smartphone

La vittima è stata avvicinata da un tunisino di 30 anni con la scusa di una sigaretta. Poi lo minaccia per sottrargli lo smartphone. La polizia lo vede, lui fugge ma viene inseguito ed ammanettato dopo una violenza colluttazione

Via Lincoln

Si avvicina con la scusa di una sigaretta, poi punta il coltello alla gola di un giovane per rubargli l'iPhone. La polizia ha arrestato in via Lincoln S.B.M., un 30enne tunisino, con l'accusa di tentata rapina, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

I fatti sono accaduti intorno alla mezzanotte, quando il tunisino ha notato un giovane entrare nella propria automobile, parcheggiata nei pressi di Villa Giulia. Con la scusa di una sigaretta, il 30enne si è avvicinato al veicolo riuscendo a far abbassare il finestrino alla vittima. Avendo notato l'iPhone poggiato sul cruscotto, il malvivente ha estratto un coltello puntandolo alla gola del giovane, intimandogli di lasciarlo entrare nell'abitacolo per poter prendere lo smartphone. Ma una volante della polizia gira per la zona e nota la scena. Visti gli agenti, il rapinatore ha lanciato via il coltello prima di darsi alla fuga. I poliziotti sono però riusciti a fermare il tunisino che ha ingaggiato una violenta colluttazione. Solo dopo sono arrivate le manette.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Lincoln, gli punta un coltello alla gola per rubare lo smartphone

PalermoToday è in caricamento