Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Adesca bambina su Facebook e le chiede foto hot: 62enne rinviato a giudizio

Si tratta di un ex operaio della Fiat: è accusato di adescamento di minore, detenzione e cessione di materiale pedopornografico. I fatti risalgono al 2014

Avrebbe adescato una bambina di 11 anni su Facebook, chiedendole anche di inviargli delle foto prima del viso, poi del seno e poi nuda. Il gip di Palermo Nicola Aiello ha rinviato a giudizio un ex operaio della Fiat di 62 anni. I fatti risalgono al 2014. Come si legge sul sito dell'Ansa l'uomo è accusato di adescamento di minore, detenzione e cessione di materiale pedopornografico. Era stata la madre della bambina a scoprire che i due chattavano su Facebook, sventando un loro incontro fissato dopo pochi giorni. La donna è andata a denunciare tutto ai carabinieri e sono cominciate le indagini per individuare il protagonista della storia.

L'ex operaio, secondo l'accusa, avrebbe cominciato a mandare messaggi privati alla bambina. "Una volta entrati in confidenza - scrive l'Ansa - l'imputato ha chiesto alla vittima di mandargli delle foto, prima del viso, poi del seno e poi nuda. Uno degli scatti sarebbe poi stato ceduto a un'altra persona". Il processo comincerà il prossimo 10 marzo davanti alla seconda sezione del Tribunale di Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adesca bambina su Facebook e le chiede foto hot: 62enne rinviato a giudizio

PalermoToday è in caricamento