menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manutenzione stradale (foto archivio)

Manutenzione stradale (foto archivio)

Oltre 40 milioni per la manutenzione di strade e marciapiedi, inizia l'era dei privati

La Giunta comunale ha approvato la documentazione tecnica propedeutica per la firma di un accordo quadro della durata di 4 anni. Prevista anche la "messa a livello" di tombini e caditoie. I lavori, garantiti da Rap fino a marzo, andranno in appalto nelle prossime settimane

Oltre 40 milioni in 4 anni - ai privati e non più alla Rap - per rifare le strade della città. La giunta Orlando ha approvato la documentazione tecnica propedeutica per la firma di un accordo quadro che prevede l’impiego di circa 11,5 milioni di euro all’anno. Per i lavori, che andranno in appalto nelle prossime settimane, Palermo è stata suddivisa in otto ambiti territoriali che coincidono pressappoco con le otto circoscrizioni.

Rispetto alla cifra complessiva, pari a 46 milioni di euro, 31 milioni serviranno per i lavori mentre altri 15 saranno destinati a spese accessorie come sicurezza, polizze, indagini geognostiche e conferimento in discarica dei materiali di risulta. Questa la distribuzione: 2,4 milioni per la prima circoscrizione, 2,7 milioni per la seconda, 3,5 per la terza, 4,9 per la quarta, 5,3 per la quinta, 3,6 per la sesta, 1,8 per la settima e 6,6 per l’ottava. 

Oltre ai primi passaggi bisognerà stilare un elenco di strade e marciapiedi per i quali è necessaria la manutenzione. Per fare questo lavoro l’Amministrazione coinvolgerà anche le Circoscrizioni. Gli uffici comunali hanno comunque già effettuato una ricognizione per l’esecuzione degli interventi di "messa a livello" di tombini, caditoie e pozzetti che si trovano in dislivello rispetto al manto stradale creando spesso situazioni di pericolo.

"Un lavoro tecnico lungo e complesso, certamente reso ancora più difficile - spiega il sindaco Leoluca Orlando - dalle restrizioni necessarie per il contenimento del Covid-19, che ha finalmente portato ad un articolato piano di interventi di cui la città ha certamente bisogno. Un piano che contiamo possa iniziare nella prima metà del prossimo anno”. Sino a marzo prossimo i lavori continueranno ad essere eseguiti dalla Rap, con il rischio che il servizio resti scoperto per qualche mese.

L’Amministrazione comunale ha previsto una gara unica ma ogni ambito potrebbe anche avere un vincitore diverso. Nell’accordo sono compresi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria nonché, in via eccezionale, anche di pronto intervento in caso di pericoli per la circolazione stradale. I lavori si potranno svolgere dalle 6 alle 22, se occorre anche nei festivi, e per rispettare i tempi di consegna le maestranze potranno essere impiegate pure di notte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento