Sport Resuttana-San Lorenzo / Piazza Niscemi

Sport, la giunta nazionale del Coni si riunisce a Villa Niscemi

Tra i presenti il presidente Giovanni Malagò e i colleghi delle federazioni olimpiche e di atleti. Per l'occasione Orlando ha fatto il punto della situazione sulle fatiscenti strutture sportive della città prossime alla riqualificazione

Il Coni sbarca in città per discutere del rilancio delle strutture e delle attività sportive. Si è riunita questa mattina a Villa Niscemi la Giunta nazionale del Comitato olimpico nazionale italiano, presieduta dal presidente Giovanni Malagò e con la partecipazione dei presidenti di federazioni olimpiche e di atleti di eccellenza mondiale e olimpionica. Con l’occasione il sindaco Leoluca Orlando ha fatto il punto della situazione sui lavori che riguarderanno la Cittadella dello Sport, con il Palazzetto dello sport e il Diamante di Baseball.

"Per la prima volta - ha dichiarato il primo cittadino - il massimo organo di governo del Coni nazionale si è riunito in una città del Sud. Un saluto di benvenuto e di gratitudine per Coni e Credito Sportivo. Con 5 milioni ottenuti dal Governo nazionale partecipano e collaborano ad un piano di interventi messo a disposizione dal Comune - ha concluso - per decine di opere di rifunzionalizzazione e recupero di palestre e impianti sportivi, anche presso le scuole, già attuati o in corso di realizzazione o progettazione".

Il cronoprogramma degli interventi da eseguire negli impianti sportivi palermitani (guarda allegati in basso), del valore complessivo di 25 milioni di euro, prevede lavori ad iniziare dalla Cittadella dello Sport, con il Palazzetto dello sport e il Diamante di Baseball, per circa 14 milioni di euro, di cui 9 provenienti dalle casse comunali e 5 dal Governo nazionale. Sono previste inoltre opere di rifunzionalizzazione di impianti come il PalaMangano e il Palauditore. Senza dimenticare che lo scorso anno - si legge in una nota dell’Amministrazione - con risorse interamente comunali, è stata riaperta la struttura equestre Giuseppe Di Matteo, nel parco della Favorita.

Nel corso della Giunta il presidente Malagò ha espresso al sindaco apprezzamento per l'impegno del Comune (riferendosi in particolare al Palazzetto dello Sport e al Diamante di Fondo Patti) per le risorse reperite per i progetti di copertura in fase di appalto a totale carico del Comune e di completamento, utilizzando risorse comunali e i fondi promessi dal Governo, di tutte le opere necessarie per la riapertura del complesso dopo anni di abbandono.

Il sindaco Orlando ha infine confermato Palermo come città sede di partite di calcio in relazione alla candidatura dell'Italia per le Olimpiadi 2024 e ha espresso "riconoscimento per la presenza, sia per quanto riguarda gli anni passati, che per quelli futuri, di grandi competizioni sportive internazionali che arricchiscono la ormai importante attrazione turistica della città anche sotto il profilo turistico-sportivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport, la giunta nazionale del Coni si riunisce a Villa Niscemi

PalermoToday è in caricamento