Mercoledì, 22 Settembre 2021
Calcio

Al via la stagione del Partinicaudace, il presidente : "Situazione difficile ma non ci fermiamo, puntiamo sui nostri giovani"

Giovanni Montoleone fissa gli obiettivi in vista del campionato: "Anche se manca qualcosa la nostra rosa è quasi completa. Miriamo alla salvezza"

Giovanni Montoleone, presidente del Partinicaudace

Domenica prossima il Partinicaudace farà il suo esordio nel Girone A di Promozione Sicilia ospitando tra le mura amiche il Resuttana San Lorenzo. Il presidente del club Giovanni Montoleone fa il punto della situazione dei neroverdi in vista del campionato.

In merito alla rosa che affronterà il campionato il presidente ha spiegato che potrebbe esserci spazio per qualche rinforzo ma di essere soddisfatto dell’organico: “In questo momento penso – afferma Montoleone a PalermoToday – che il 90% delle squadre a oggi non ha tutta la rosa definita e lo stesso vale per noi. Penso che ancora tutte le squadre si muoveranno sul mercato per puntellare gli organici. La nostra rosa è comunque abbastanza completa per quanto non definita”.

Per quanto riguarda gli obiettivi stagionali del Partinicaudace Montoleone ha ben chiaro quale sia il target della squadra, non nascondendo la sua amarezza per le condizioni in cui deve lavorare la società e l’assenza di sostegno nei confronti della stessa: “Il nostro obiettivo è di salvarsi. La società – prosegue il presidente - di cui sono proprietario da due anni non è in una situazione agevole: i due anni di pandemia hanno creato problemi alle grandi società di Serie A, immaginate a piccole società come la nostra che vive di piccoli sponsor e introiti derivanti dalla scuola calcio. Noi per altro siamo totalmente abbandonati dalle istituzioni non riceviamo nessun aiuto di alcun tipo, né economico né logistico. Giochiamo in un campo in terra battuta, il San Salvatore, che noi abbiamo ripreso sistemato a nostre spese pur di dare una casa al Partinico visto che negli ultimi anni ha giocato le partite casalinghe nei paesi limitrofi. Siamo rimasti da soli: ci tiene vivi l’amore per il calcio e per il Partinicaudace”.

In merito alla condizione attuale della squadra, che ha passato il turno di Coppa Italia contro il Carini a causa del mancato tesseramento di un giocatore schierato in campo degli avversari, il presidente ritiene prematuro ogni giudizio: “Onestamente - continua Montoleone - è troppo presto per parlare: abbiamo fatto una sola amichevole e la partita di andata contro il Carini è stata dunque la seconda volta in cui la squadra ha giocato al completo. Noi comunque preferiamo non fare nessuna ipotesi e lasciare parlare il campo”.

Il presidente neroverde ha infine speso due parole sull’importanza del settore giovanile nella visione della società: “Noi la prima cosa che abbiamo fatto – conclude Montoleone -è stata quella di ripristinare il settore giovanile e puntare sui ragazzi del nostro territorio. Per poterlo ripristinare del tutto ovviamente ci vorrà del tempo ma già adesso abbiamo il settore giovanile completo a partire dai primi calci. Già questo è un ottimo risultato: abbiamo preferito lavorare sulla società che sulla squadra”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la stagione del Partinicaudace, il presidente : "Situazione difficile ma non ci fermiamo, puntiamo sui nostri giovani"

PalermoToday è in caricamento