Calcio a 5, tanto Real Parco al Palacanino: i ragazzi di mister Tarantino superano l’Akragas

Vittoria per 9-4. Arriva l’esordio in Coppa Italia per la squadra del patron Giuseppe Bertolino, che si porta in testa nel girone del primo turno di coppa, in attesa della sfida contro la Mabbonath Futsal, che sancirà quale tra le compagini passerà al turno successivo.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

PalaCanino ore 20: danno il via i padroni di casa che, solo dopo 15 secondi, sbloccano il risultato con Vincenzo Di Carlo, bravo a deviare di testa un lancio di Vagner, dalla propria metà campo. Real Parco che prende in mano la partita ed è il brasiliano Costamanha a sfiorare il raddoppio, lasciando sul posto Cottone e concludendo di poco a lato. L’akragas cerca la reazione ed è col proprio estremo difensore che si affaccia dalle parti di Rinicella, bravo in spaccata a mettere in angolo. Il raddoppio dei padroni di casa arriva al 4’: Costamanha dalla destra, punta il suo avversario, scarica per Madonia che di destro batte il numero 1 biancoblu. La reazione degli ospiti non si fa attendere e dopo appena 30 secondi è Cascino ad accorciare le distanze con un tiro di punta che non lascia scampo all’estremo difensore. Rete che tira fuori il meglio dai gialloblu che, in pochi minuti, trovano 3 gol: prima con una ripartenza di Costamanha e subito dopo col giovanissimo Campisi, appena entrato, che firma una doppietta, concretizzando al meglio gli assist dei compagni.

Dopo pochi minuti l’Akragas crea un’importante occasione con Martines che non trova la rete grazie ad un ottimo intervento di Rinicella, che ferma una conclusione a due passi. Prima frazione ricca di emozioni ma a 4’ dalla fine, del primo tempo, viene rifirmato il cartellino da Vincenzo Madonia, con il gol della serata, applaudito dall’intero palazzetto: dalla banda, spalle alle porte, Madonia si gira, lasciando sul posto l’avversario e con un tocco sotto scavalca l’estremo difensore. Prima frazione che lascia spazio ad un altro gol dell’Akragas con Cascino, bravo ad approfittare di un errore dei padroni di casa, deviandone un passaggio in rete. Rientrati dagli spogliatoi le prime occasioni della gara arrivano dai piedi di Giovanni Martines ma senza trovare la via del gol.

Al palermitano risponde il brasiliano Costamanha che, da posizione defilata, lascia partire un tiro che si stampa sull’incrocio dei pali. La gara comincia a prendere ritmi frenetici, con capovolgimenti di fronte, e alla fine ad approfittarne è il numero 10 dell’Akragas che dalla destra calcia e segna. Anche questa volta i gialloblu non si fermano e a prima occasione utile è ancora Francesco Campisi a trovare la via del gol (tripletta per lui), sfruttando una conclusione di Romano, sporcata dagli avversari. All’11’ Tuvé prova la conclusione che si stampa sul palo ma, due minuti più tardi, è un gran mancino di Costamanha ad infilarsi all’incrocio dei pali per il momentaneo 8-3. Akragas pericoloso in un paio di occasioni: prima su calcio di punizione e, subito dopo, su tiro libero, trovando un attento Miosi (subentrato a Rinicella) a respingere. Mancano 5’ alla fine del match e Cascino accorcia le distanze, bravo a trovare l’angolo dalla distanza.

Mister Castiglione, un minuto più tardi, si gioca anche la carta del portiere di movimento ma senza riuscire a trovare la via del gol e da un recupero, dell’incontenibile, Madonia, arriva l’ultima rete dell’incontro: il capitano calcia dalla propria metà campo, firmando la sua tripletta personale che chiude il match sul 9-4. Gara che ha regalato un bellissimo spettacolo a tutti i presenti. Subito testa al prossimo appuntamento: sabato alle ore 16 al PalaCanino. I ragazzi di Mister Tarantino affronteranno, nella prima giornata di campionato, la quotata Assoporto Melilli.

Torna su
PalermoToday è in caricamento