Inchiesta su Bellolampo, sentito in Procura l'assessore Pierobon

Per più di tre ore il Procuratore aggiunto Sergio Demontis e il pm Claudia Ferrari hanno ascoltato l'esponente del governo, nell'ambito dell'inchiesta sulla gestione del ciclo dei rifiuti in Sicilia ma soprattutto sulla situazione della discarica

E' stato sentito come persona informata dei fatti dalla Procura di Palermo l'assessore all'Energia e ai rifiuti della Regione siciliana, Alberto Pierobon. Per più di tre ore il Procuratore aggiunto Sergio Demontis e il pm Claudia Ferrari hanno ascoltato l'esponente del governo, nell'ambito dell'inchiesta sulla gestione del ciclo dei rifiuti in Sicilia ma soprattutto sulla situazione della discarica di Bellolampo.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento