Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Riesumazione salme sepolte ai Rotoli da più di 25 anni, M5S: "Orlando annulli l'ordinanza"

La richiesta arriva da Viviana Lo Monaco, capogruppo pentastellato in Consiglio comunale che contesta il provvedimento preso dal sindaco per tamponare l'emergenza sepolture: "Scarsi benefici a fronte di elevati sforzi operativi ed economici"

"Il sindaco annulli l'ordinanza che prevede di avviare la riesumazione delle salme sepolte ai Rotoli da più di 25 anni". A formalizzare la richiesta oggi è Rosalia Viviana Lo Monaco, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale che già ieri in Aula, nel corso della seduta di Consiglio comunale dedicata ai cimiteri, aveva espresso dissenso rispetto alla scelta fatta da Orlando solo venerdì scorso.

"Ritengo - spiega Lo Monaco - difficilmente dimostrabile la correlazione tra la 'gravissima emergenza derivante dalla carenza pluriennale di posti salma all’interno del cimitero di Santa Maria dei Rotoli che ha determinato alla data odierna centinaia di salme in deposito in attesa di inumazione/tumulazione' (citata come premessa dell’ordinanza medesima) e la necessità di ricorrere alle misure previste dalla circolare n. 818 dell’11/01/2021 del Ministero della Salute, che fa specifico riferimento a 'indicazioni emergenziali connesse ad epidemia Sars-CoV-2 riguardanti il settore funebre, cimiteriale e della cremazione”.

Oltre alle perplessità manifestate sul merito di questa operazione, il capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio comunale è convinta che l'intervento "apporterebbe scarsi benefici a fronte di elevati sforzi operativi ed economici derivanti da attività straordinarie dei servizi cimiteriali, visite dei medici legali inviati dall’Asp per fornire il parere dovuto sulla salma estumulata, costi relativi alla nuova collocazione delle salme non mineralizzate, costi sui prevedibili contenziosi che vedrebbero con elevata probabilità soccombere il Comune". "Giudico - conclude Lo Monaco - non condivisibile le modalità di informazione richiamate dal sindaco, che affiderebbero esclusivamente all’Albo pretorio on line, al sito istituzionale dell’ente e all’ingresso del Cimitero le comunicazioni rivolte ai congiunti, che andrebbero di certo informati con altre forme di notifica diretta e previa acquisizione di un loro assenso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riesumazione salme sepolte ai Rotoli da più di 25 anni, M5S: "Orlando annulli l'ordinanza"

PalermoToday è in caricamento