Differenziata a Mondello e Sferracavallo: "Località balneari sommerse dai rifiuti"

A parlare è il vicepresidente della Circoscrizione Fabio Costantino: "Si revochi l'ordinanza"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Se l'azienda Rap non è in grado di rispettare le scadenze previste dall'ordinanza n. 133 del 18 giugno 2018, la quale calendarizza il conferimento dei rifiuti per le utenze non domestiche, nelle località balneari di Mondello e Sferracavallo, che faccia un passo indietro". Così il vicepresidente della VII Circoscrizione, Fabio Costantino. "Sarebbe un'ingiustizia - continua il giovane forzista - penalizzare i commercianti con delle sanzioni a causa del mancato rispetto dei giorni di raccolta". "Caso emblematico - conclude Costantino - è quello di Poldo 2, un locale della centralissima piazza di Mondello. Stanco di avere il magazzino colmo di rifiuti, il titolare dell'esercizio ha chiamato una pattuglia della polizia municipale, che gli ha consentito di conferire quanto in esubero nei rispettivi contenitori, sotto la propria responsabilità e supervisione". 

Torna su
PalermoToday è in caricamento