Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Forestali ed enti di servizio, primi risultati dopo il corteo: "L'Esa è salva, aumentano i fondi"

Ad annunciarli sono i segretari di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil: "Auspichiamo adesso che anche per gli altri punti della nostra vertenza si registrino passi avanti”

Il corteo

Stralciato l’articolo dalla Finanziaria regionale che prevedeva la soppressione dell’Esa e incrementate le risorse destinate ai forestali. Sono questi i primi risultati - arrivati ieri sera - del corteo che ha portato in piazza Indipendenza 5 mila lavoratori. “Sono - affermano i segretari di Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, Alfio Mannino, Pierluigi Manca e Antonio Marino - due importanti risultati. Auspichiamo adesso che anche per gli altri punti della nostra vertenza si registrino passi avanti”. 

Dopo la manifestazione regionale dei forestali e dei lavoratori degli enti di servizio all’agricoltura e alla zootecnia (Esa, Aras, Consorzi di bonifica), i sindacalisti hanno incontrato l’assessore regionale all’Agricoltura e il gruppo del Pd all’Ars. "Nei prossimi giorni - continuano i sindacilisti - sono in programma incontri anche con altri gruppi parlamentari. Restano infatti sul tappeto la questione dell’applicazione del contratto integrativo dei forestali, il riavvio al lavoro del personale dell’Aras e la soluzione dei problemi che riguardano i consorzi di bonifica (mancanza di risorse e impossibilità ad oggi di avviare i lavoraratori e di far partire la campagna irruigua), oltre che le riforme".

"Confermiano per ora lo stato di agitazione dei lavoratori  -affermano i segretari di Flai, Fai e Uila- e le iniziative territoriali per tenere vivi i temi della vertenza, fino alla completa soluzione”. Fissato per la prossima settimana un incontro con il presidente della Regione Nello Musumeci. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forestali ed enti di servizio, primi risultati dopo il corteo: "L'Esa è salva, aumentano i fondi"

PalermoToday è in caricamento